Siria, tv annunciano nuovo attacco aereo. Fonti militari però smentiscono

Regolare Commento Stampare

Secondo quanto riferito dalla TV di Stato nella notte sarebbero stati lanciati dei nuovi missili dalla base militare che si trova nella periferia di Sharyat. Ma secondo fonti militari siriane, riportate dall'agenzia di stampa tedesca Dpa, si sarebbe trattato di un falso allarme.

La base aerea indicata è la stessa colpita nei raid americani dell'aprile dello scorso anno dopo un attacco con il gas sarin nella città di Khan Sheikhoun, che fece 80 morti. "Non sono al corrente di un simile incidente", ha aggiunto un portavoce delle forze armate israeliane. Il sospetto è che gli aerei arrivassero da Israele.

Alla notizia di questo nuovo attacco il Pentagono ha fatto un passo indietro smentendo che qualsiasi attività militare nella notte nei confronti della Siria.

Nel frattempo ieri il governo siriano, con il supporto di quello russo, ha impedito l'ingresso a Duma degli ispettori dell'Opac, l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche, sostenendo che nella città non vi erano le "condizioni di sicurezza" necessarie.

"Non abbiamo in alcun modo manomesso il sito e non intendiamo in alcun modo ostacolare le indagini", ha replicato il ministro degli esteri russi, Sergei Lavrov, motivando il ritardo dell'ispezione con la mancata approvazione della missione da parte dell'ONU.