Rubens Barrichello: "Vivo per miracolo. Ho sconfitto il tumore"

Regolare Commento Stampare

Ora, intervistato da un'emittente brasiliana, ha rivelato qual è stata la causa. Barrichello si sente un miracolato per essere riuscito ad accorgersene in tempo e per essere riuscito a compiere questo percorso fino alla guarigione ma all'inizio non è stato semplice: "Una mattina mi trovavo sotto la doccia, quando di colpo avvertii un dolore lancinante alla testa". Sono fortunato, sono stato subito operato. Sentii come si stesse esplodendo, tanto che dovetti accasciarmi per terra. Dopo un po' ho raggiunto la stanza e ho svegliato Silvana (la moglie, ndr), il dolore era molto grande. Un nostro amico medico ha subito visto che non stavo bene. "Dopo il sollievo per averla scampata, ho temuto di non poter più correre", ha detto a Globo tv mostrando alle telecamere una vistosa cicatrice al collo. Forza Rubinho!

Un'operazione tutt'altro che di routine per Rubens Barrichello, che ha raccontato di essere stato colpito da un tumore benigno. In pochi erano a conoscenza di questa malattia, ma ora il fatto è di dominio pubblico.