Netflix arriva a 125 milioni di abbonati nel trimestre dei record

Regolare Commento Stampare

Numeri record, anche grazie agli abbonati che salgono a 125 milioni di utenti in tutto il mondo. Questo produce circa 1,82 miliardi di dollari di fatturato in Usa e di 1,782 miliardi di dollari nel resto del mondo.

Promozione a pieni voti e nuovo balzo in borsa per Netflix, premiato iera sera con un rialzo di oltre 5 punti percentuali durante le contrattazioni after-hours di Wall Street dopo una trimestrale chiusa con un forte aumento del numero di abbonati e profitti e ricavi in linea con i pronostici degli analisti. Oscillazione che ha provocato un incremento di capitalizzazione di 140 miliardi di dollari, compensando il lieve trend in decrescita nella chiusura precedente per via dei timori degli investitori sulla capacità dell'azienda di mantenere anche nel futuro simili tassi di crescita. A spingere i conti nei primi tre mesi è stata la crescita degli abbonamenti ma anche l'aumento dei prezzi, saliti del 14 per cento.

A trainare l'interesse degli iscritti sono state soprattutto le serie originali.

Per il prossimo trimestre, le aspettative di Netflix prevedono di aggiungere 6.2 milioni di abbonati, superando così i 130 milioni. Numeri da capogiro e che giustificano gli investimenti fino a 8 miliardi di dollari previsti per quest'anno. Da un lato Amazon che continua a produrre serie originali e programmi di successo, e dall'altra colossi del calibro di Apple e Facebook che da tempo hanno scelto di investire nella produzione di contenuti video originali.