Juventus, Allegri: "La corsa scudetto non è chiusa"

Regolare Commento Stampare

Archiviato il successo contro la Sampdoria, è già tempo di tornare in campo.

In vista di Crotone-Juventus, Massimiliano Allegri presenta la gara dello 'Scida' di domani ai giornalisti presenti a Vinovo.

"Facciamo fatica con le piccole?" Arrivare con 6 punti di vantaggio sullo scontro diretto è un vantaggio importante. "Conservare i 6 punti di vantaggio a 5 giornate dalla fine sarebbe importante". "Il Crotone ha perso immeritatamente a Genova con il Genoa, giocare lì è sempre complicato e ci vuole pazienza, bisogna essere veloci e non cadere nella trappola delle loro ripartenze".

LE DICHIARAZIONI DI BENATIA - "Giudicare dall'esterno non è mai semplice". Non si può evitare il caos della lite a distanza Crozza-Benatia: "Hanno parlato in tanti dopo Madrid, direi che è ora di fare silenzio". A quello ci pensa la società. Ora basta, noi dobbiamo stare zitti e tenere il profilo basso per centrare i due obiettivi che abbiamo.

FORMAZIONE - "Barzagli è a disposizione, Pjanic no. Devo valutare se portare o meno Bernardeschi". Non mi frega niente. Allegri ha concluso dribblando le domande sul futuro. "Credo domani gioca perché Chiellini avrà un turno di riposo".

Su Buffon: "Domani gioca Szczesny".

Impossibile non ritornare sulla notte maledetta di Madrid: "È stato un momento delicato, più per i ragazzi per me". Il primo cambio l'ha fatto Pjanic, Gonzalo è rimasto in panchina perché sarà determinante per il finale di stagione. Ciò che più conta alla vigilia della trasferta in Calabria è mantenere alta la concentrazione perché, avvisa Allegri, "la sfida contro il Crotone è più decisiva di quella con il Napoli. Non so se potrà essere un rinforzo per la Juve nella prossima stagione, dobbiamo ancora parlare dell'anno prossimo perché il pensiero è rivolto alla fine della stagione".

DOUGLAS COSTA - "Non si scopre ora, è stato un acquisto importante". Su Douglas Costa: "Uno come lui ci serviva: ha esperienza internazionale, tecnica e molte altre doti che fanno al caso della Juventus". Abbiamo un calendario difficile, è ancora tutto in ballo. "Poi ci prepareremo alla gara di domenica sera".

Howedes? "Lui ha giocato anche a destra. In Italia si deve raggiungere una certa maturità per far sì che tutti i tifosi ospiti possano seguire la loro squadra anche in trasferta". "Può darsi che a centrocampo giochi Marchisio".