Serie A, meno soldi ai procuratori: "soltanto" 138 milioni quest'anno

Regolare Commento Stampare

Complessivamente - si legge nell'analisi di Calcioefinanza.it-, dall'1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2017 le società della massima serie hanno versato nelle tasche dei procuratori 138 milioni di euro, con una media di circa 6,9 milioni di euro per ciascuna squadra. Dato positivo se consideriamo che in Premier League il compenso raggiunge addirittura i 240 milioni di euro.

La squadra con l'ammontare più alto è la Juventus (42,3 milioni), davanti alla Roma (22,9 milioni) e al Milan (21 milioni). Si conferma oculata la spesa della Lazio che, seppur in aumento del 56% rispetto ai 723mila euro del 2016, si attesta a 1,1 milioni. Al secondo posto c'è la Roma con quasi 23 milioni, decisamente più degli 8,7 milioni del 2016. Tra le operazioni, oltre a acquisti e cessioni, sono inclusi anche mandati, rinnovi di contratto e affari non andati a buon fine. Chi ha speso di meno è la Spal (98mila euro).