Conchita Wurst: "Sono positiva all'Hiv da molti anni"

Regolare Commento Stampare

Coraggioso gesto di Conchita Wurst che, con un lungo post su Instagram, ha rivelato la sua sieropositivà: "Questa notizia dovrebbe essere irrilevante per l'opinione pubblica", ha aggiunto la cantante austriaca spiegando le cause di questo improvviso coming out, "un mio ex ragazzo però ha minacciato di rendere pubblica questa informazione privata".

La ventinovenne cantante drag queen afferma di essersi sottoposta al trattamento da quando le e' stata diagnosticata la malattia e di essere quindi sotto il limite di rilevabilita' della sieropositivita', tanto da non essere in grado di trasmettere il virus. Gli avrei risparmiato volentieri l'attenzione di avere un figlio, nipote e fratello con l'HIV.

Prima di abbracciare la nuova identità da drag queen, Thomas "Tom" Neuwirth aveva lanciato la propria carriera come artista solista maschile. Allo stesso modo, i miei amici ne sono a conoscenza da un po' di tempo e stanno trattando la cosa con un'imparzialità che auguro a tutti coloro i quali si ritrovino nella mia situazione. Wurst precisa inoltre di non aver reso pubblica la sua diagnosi sia per risparmiare alla sua famiglia la pubblicita', sia "perche' secondo me e' un'informazione rilevante solo per le persone con le quali c'e' una possibilita' concreta di avere contatti sessuali", conclude. Fare coming out è meglio che ricevere outing da terzi. Spero dare più coraggio e contribuire a far fare passi in avanti contro lo stigma sociale delle persone contagiate dall'Hiv, sia attraverso il loro comportamento che attraverso colpe che non appartengono loro. Sto bene, e sono più forte, più motivata e più libera che mai.

La parola wurst in Germania e Austria significa "non me ne importa niente" ed è stata adottata dalla star per sottolineare che non le importa da dove vengono le persone né il loro aspetto esteriore. A rivelarlo è la stessa vincitrice dell'Eurovision Song Contest 2014 via social.