3-0 alla Samp, Juve vola a +6 sul Napoli

Regolare Commento Stampare

Se una squadra vince 27 partite su 32, c'è poco da fare per le altre. La Juventus ospiterà domenica sera il Napoli all'Allianz Stadium, mentre nella sfida Scudetto del primo aprile del 2000 allo Stadio delle Alpi un gol nella ripresa di Simeone fece impazzire i tifosi biancocelesti con la Lazio che si portò così a meno tre dai bianconeri. La Juve non ha un calendario semplicissimo, dovendo incontrare Napoli e Roma in casa e l'Inter in trasferta. La squadra di Sarri prova a scardinare la gabbia costruita da Rino Gattuso ma senza successo.

Frena il Napoli che a San Siro contro il Milan non va oltre lo 0-0.

La squadra di Zenga sembra essere in forma, e 3 punti all'ultima giornata potrebbero essere vitali per la sua permanenza in Serie A.

Le migliori quotazioni assegnate dai bookmakers parlano chiaro: la Juventus è nettamente favorita dai pronostici, con oscillazioni comprese tra 1,15 e 1,20.

Andando indietro nel tempo c'è un dato che fa ancora sperare nello scudetto per la squadra partenopea.

Un segno chiaro che il ritmo impresso al campionato dalle due di testa si è rivelato impossibile da sostenere per tutte le altre candidate al titolo. La fuga della Juve si è materializzata nella domenica post delusione bianconera per la Champions, l'ha impacchettata Donnarumma con la parata su Milik e l'ha infiocchettata Douglas Costa con i tre assist al bacio contro la Sampdoria", scrive Sportmediaset che ha analizzato la corsa allo Scudetto: "Juve 84, Napoli 78.

Lotta apertissima per il terzo e quarto posto.