Governo, ultimatum Salvini a Berlusconi e Di Maio: "Avete rotto le p..."

Regolare Commento Stampare

Il governatore della Liguria Giovanni Toti intanto, su La7, ha dichiarato che Salvini rispetto a Forza Italia ha "la chiarezza nel messaggio, la capacità di individuare i problemi degli italiani e la capacità di coinvolgere la classe dirigente del suo partito sul territorio e di rinnovarla". Sui temi sul tavolo per ora resta il mistero, ma è difficile che non spunti anche la partita di governo e delle alleanze del M5s. Tutto questo segnala qualcosa che non va in questo Paese.

Durissimo il commento di Matteo Salvini, leader del centrodestra e della Lega, in merito all'attacco sferrato da USA, Regno Unito e Francia in Siria. Succede in Italia, lo dice Matteo Salvini che in diretta su Facebook spiega la sua posizione: "C'è una vita reale che dice 'fate in fretta'".

Sarò forse troppo sospettoso, ma confesso che quando ho visto Berlusconi uscire indenne dal Quirinale e addirittura salire sul predellino dell'automobile, ho tirato un sospiro di sollievo. E il segretario del Carroccio precisa: "Certo noi siamo contrari a governissimi e governoni - ha detto in una parziale replica a Berlusconi e alla sua richiesta di un governo non sostenuto da una maggioranza qualsiasi -".

Il leader della Lega, tra una battuta e l'altra, ne ha approfittato per rilasciare alcune dichiarazioni politiche. Insomma, su questo punto non si scherza. "Berlusconi è ineleggibile, incandidabile, condannato per frode fiscale, finanziatore di quelli che hanno fatto saltare in aria Falcone e Borsellino". L'ex parlamentare ha quindi ricordato di aver votato il Pd in passato.

Sigmund Freud, quando un suo interlocutore incorreva in un lapsus, era solito chiedergli quali termini gli venissero in mente, subito, senza rifletterci su, per poter capire che cosa si agitasse nel suo subconscio. "Tra due anni? L'Italia non può permetterselo" ha concluso Di Battista.