E-Prix, Sam Bird è il nuovo Re di Roma

Regolare Commento Stampare

È Sam Bird ad aggiudicarsi l'e-Prix di Roma, settimo round del campionato del mondo di Formula E che per la prima volta ha raggiunto l'Italia debuttando sul circuito cittadino nato sulle strade dell'Eur.

Ai piedi del podio si è piazzato l'altro pilota del team Audi, Daniel Abt che era scattato dalla nona posizione della griglia e ha saputo sfruttare alcune defezioni, correndo una gara di grande tattica. Bello il duello finale tra il vincitore e l'Audi di Di Grassi. Lo svedese Felix Rosenqvist (Mahindra), partito dalla pole, è rimasto a lungo in testa, ma ha poi sbattuto contro le protezioni ed è stato costretto a fermarsi. Intanto, però, secondo una prima stima del Campidoglio è quantificabile in oltre 2 milioni il valore economico dell'evento sportivo: si tratta di cifre che vanno a beneficio delle casse del Comune, derivate dal valore di interventi o entrate delle tasse come la Cosap, il canone per l'occupazione di suolo pubblico: ad esempio ricade in questa voce l'investimento per il riqualificazione del sottopasso di via Cristoforo Colombo inaugurato giovedì scorso. Seconda vittoria stagionale per il britannico della Virgin Racing dopo quella ottenuta nella prima gara della stagione a Hong Kong con cui accorcia a 18 punti il ritardo dal leader iridato Jean-Eric Vergne. Sul podio anche la Techeetah di Lotterer. Nel corso del ventitreesimo giro dei trentatré previsti l'avvicendamento nelle posizioni di vertice: il braccetto della sospensione posteriore sinistra della monoposto di Rosenqvist si è spezzato dopo l'impatto con un cordolo, costringendolo ad accostare lungo il tracciato e abbandonare anzitempo la competizione.

Prossimo appuntamento con il Campionato FIA di Formula E il 28 aprile sul Circuit Des Invalides di Parigi, gara di casa degli uomini di DS Automobiles che al simulatore DS Performance di Vélizy-Villacoublay preparano ogni appuntamento della serie 100% elettrica.