SBK Aragon, Sykes verso il record di pole

Regolare Commento Stampare

Gara1 del Gran Premio di Aragon è andata in archivio con la vittoria di Jonathan Rea al termine di una gara falcidiata da un brutto incidente arrivato nelle prime battute e che ha coinvolto Camier, Torres e Savadori. In questa stagione dobbiamo capire come si comporta la nostra moto e quanto possiamo essere competitivi, ma siamo ottimisti" - ha detto Jonathan Rea - "Passo dopo passo comincio a sentirmi meglio con la moto e capisco cosa è necessario per essere veloci in questa stagione. Per lui si tratta del 56esimo successo, a soli tre dal primato storico del britannico Carl Fogarty.

Buona prestazione per la coppia della Yamaha, con Van der Mark quinto al traguardo dopo una bella rimonta e davanti di due posizioni ad Alex Lowes, settimo, dopo aver fatto scintille nei primi giri di gara, sorpassando anche Rea nel corso della terza tornata. Ottavo Michael Rinaldi, al debutto in SBK, seguito da Razgatioglu e Roman Ramos, 10°. Ha chiuso al quarto Marco Melandri (Aruba.it Racing - Ducati), che aveva conquistato la superpole.

LE CLASSIFICHE - Queste le classifiche del Mondiale Superbike dopo gara 1 del GP di Aragon: PILOTI 1. Chaz Davies (Gbr) 77 4. Scattato in seconda posizione si è subito portato in testa al gruppo presentandosi infine per primo all'appuntamento con la bandiera a scacchi, lasciando poche speranze agli inseguitori, che si sono alternati nel cercare di dare del filo da torcere al pilota nord irlandese senza però riuscirci. Il sesto, Leon Camier con la Honda dotata di elettronica Magneti Marelli (fino a fine campionato) è oltre il secondo. Sono felice di questo, abbiamo avuto solo un po' di sfortuna in Thailandia" - ha dichiarato Tom Sykes - "Devo dire che siamo abbastanza forti al momento, in molti settori. Toprak Razgatlioglu (Tur) 25. Lo scorso anno è stato interessante lottare con le Ducati per vedere i loro punti di forza nei diversi settori.