Libia, è morto il generale Haftar

Regolare Commento Stampare

Alcuni siti libici avevano diffuso nel pomeriggio che il Generale Haftar, che controlla il governo di Tobruk, appoggiato dall'Egitto di al-Sisi, fosse deceduto in seguito ad un'emorragia cerebrale, in un ospedale di Parigi. Lo ha riferito sul proprio account Twitter il sito d'informazione 'Libya Observer´, spiegando che la notizia sarebbe stata confermata da "fonti diplomatiche".

La notizia è stata subito battuta da diverse agenzie di stampa internazionali fra cui "Sputnik", agenzia russa. Non ci sono tuttavia ancora conferme ufficiali del decesso. La gravità del malore avrebbe costretto il suo entourage a richiedere il trasporto verso Parigi dove sarebbe stato accolto da una struttura sanitaria non meglio specificataVal de Grace. Il conflitto per il possesso della striscia di Aouzou, area ricca di risorse naturali al confine tra i due paesi nordafricani, termino' nel 1987 con la sconfitta libica e Haftar cadde prigioniero. Liberato disertò e si rifugiò negli USA fino al 2011 quando rientrò a Bengasi prendendo il controllo delle truppe rivoluzionarie. Il debole periodo di transizione e' servito a Haftar per rafforzare le sue posizioni in Cirenaica, suo luogo d'origine, e imporsi come nuovo "uomo forte" nella turbolenta provincia orientale della Libia.