Formula E, Enel estende la sua partnership con la serie

Regolare Commento Stampare

Enel spande la partnership per la Formula E e, oltre a rinnovare per altri 5 anni l'accordo come Official Power Partner, diventa Official Smart Charge Technology fornendo i sistemi di ricarica che permetteranno di caricare direttamente ai box le nuove monoposto di seconda generazione che riusciranno a compiere l'intera gara con una sola ricarica, senza bisogno del cambio di vettura a metà come avviene ora. L'annuncio è stato dato da Francesco Venturini, Responsabile di Enel X, la divisione del gruppo elettrico dedicata a prodotti innovativi e soluzioni digitali, e da Alejandro Agag, Fondatore e Amministratore Delegato di Formula E, nel corso della conferenza stampa che si è svolta presso il media center del CBMM Niobium Rome E-Prix presentato da Mercedes EQ.

A partire dal prossimo campionato, Enel fornirà la tecnologia, i prodotti e i servizi per la ricarica delle monoposto elettriche di seconda generazione. I nuovi Supercharger realizzati da Enel vantano una potenza di 80kW che garantirà il pieno di energia delle nuove batterie nei tempi stabiliti dal nuovo regolamento, inoltre possono contare su un peso decisamente contenuto che agevolerà lo spostamento da una gara all'altra. "A tre anni dall'avvio della collaboraziione con Formula E, l'annico dell'espansione della partnership è un altro passo in avanti per le nostre attività nell'ambito della mobilità elettrica".

"Il supercharger e' realizzato e prodotto per la maggior parte da aziende italiane" ha concluso. Gli ha fatto eco Alejandro Agag, fondatore e amministratore delegato di Formula-E: "E' un vero piacere per me, in qualità di promoter della Formula-E, rinnovare la partnership con Enel". Il Motorsport si basa sui tempi per battere il cronometro e gli avversari. La ricerca della velocità è necessaria quando si ricarica automobili: "sulla pista, sulle strade e un futuro nelle abitazioni". Come sempre, l'energia sarà certificata da fonti rinnovabili e servirà a ricaricare le nuove auto che correranno nella stagione 5, dotate di una batteria da 54 kWh fornita dalla McLaren Advanced Technologies.

Una Formula giovane. Lo spagnolo ha infine ringraziato la città per la fantastica accoglienza e l'organizzazione e, sul confronto con la Formula 1 e la possibile elettrificazione di altre competizioni motoristiche, ha risposto: "Non sappiamo quando tutte le auto, anche quelle da corsa, diventeranno elettriche". Per questo motivo, Enel ha installato quattro stazioni Fast recharge, munite anche di hotspot Wi-Fi gratuiti, nel quartiere EUR dove si svolgerà la competizione, che rimarranno a disposizione degli utenti della mobilità elettrica a seguito della gara. Queste ultime fanno parte del progetto EVA+ (Electric Vehicles Arteries), co-finanziato dalla Commissione Ue, di cui Enel è coordinatore al fianco delle più importanti case automobilistiche (Nissan, Renault, BMW e Volkswagen) e che prevede l'installazione di 200 stazioni di ricarica veloci lungo i corridoi autostradali di Italia e Austria.