Dopo Cambridge Analytica, Facebook guarda al GDPR come standard globale

Regolare Commento Stampare

Il capo di Facebook ha detto che sarebbe tornato al Congresso per rispondere al senatore Roy Blunt, repubblicano del Missouri, che ha chiesto se la società può raccogliere i dati degli utenti anche quando i loro dispositivi non sono connessi a Facebook.

Andrea Jelinek, Presidente de Working Party 29, ha detto che: "Ribadiamo il nostro impegno nell'assistenza e nella piena collaborazione con il Garante inglese (ICO, Information Commissioner's Office) nell'indagine aperta su Cambridge Analytica e Facebook".

Secondo alcuni sociologi ed esperti di tecnologia, in particolare il dott. "Ho avviato Facebook, lo gestisco e sono responsabile di ciò che accade al suo interno", dice, in quello che è diventato il suo mantra. Poi ha spiegato ai legislatori come funziona il modello commerciale del noto social network, che guadagna anche attraverso la vendita di annunci (non dati) e che un giorno potrebbe offrire una versione a pagamento dove verrebbero bloccati gli annunci commerciali.

Per controllare se il vostro account sia rimasto invischiato nel caso, Facebook ha rilasciato una pagina ad hoc che fornisce un messaggio al riguardo. Rimane il problema della completezza dei dati a cui un utente può accedere quando ne scarica una copia da Facebook: mancano, per esempio, quelli di navigazione o quelli pubblicitari. A lungo andare, accusare la sua cultura aziendale si rivelerà inutile quanto accusare noi stessi.

"Un'esperienza importante, che vi arricchirà non solo sotto il profilo delle competenze tecniche e scientifiche, ma anche e soprattutto dal punto di vista delle relazioni umane: lavorare assieme, in una squadra, ci aiuta ad affrontare le sfide della vita; per questo non possiamo non ringraziare i nostri docenti che, dentro le scuole, dedicano tempo e passione per preparare e trasmettere ai ragazzi queste capacità". Ovviamente, come ha chiarito in altri passaggi Zuckerberg, il regolamento europeo non sarà adottato nella sua totalità ma sarà rispettato da Facebook nello spirito e nelle intenzioni per tutti i 2,2 miliardi di iscritti. Alla domanda se anche i suoi dati personali siano stati venduti a 'malevole terze parti' insieme a quelli di 87 milioni di americani colpiti dal caso Cambridge Analytica, ha risposto sì, riconoscendo inoltre che "ci vorranno molti mesi per indagare le app che hanno preso i dati" da Facebook, in un numero indagato generalmente con "decine di migliaia di app". Ciò costituisce quasi tutto il patrimonio netto totale di Zuckerberg - abbastanza da renderlo la settima persona più ricca al mondo, secondo i dati Forbes. La sua squadra ha colto in fallo la Russia nel tentativo di interferire con la campagna elettorale, ad esempio con lo staff addetto al phishing, ma non ha compreso la portata dello sforzo: "Siamo stati lenti nell'individuare questo nuovo tipo di attacco e in futuro dobbiamo fare progressi". Le informazioni memorizzate dipendono da quali accessi e permessi l'utente ha fornito all'app.

Nel materiale preparato per i suoi inserzionisti, Facebook spiega che ordina i consumatori in un'ampia varietà di categorie in base a fattori quali età, sesso, lingua e posizione geografica. Tuttavia, Facebook utilizza le informazioni fornite dalle persone, come età, sesso e interessi - per indirizzare gli annunci a un pubblico specifico.