World press photo of the year, il vincitore è Schemidt

Regolare Commento Stampare

Un ragazzo venezuelano avvolto dalle fiamme da cui cerca di scappare, con il volto coperto da una maschera antifumo e sullo sfondo un muro di mattoni rossi con la piccola scritta nera "Paz" (Pace) "sparata" da una pistola.

Il vincitore è stato annunciato al World Press Photo Awards Show ad Amsterdam nel corso dell'esclusiva cerimonia di premiazione del concorso nato in Olanda nel 1955.

Magdalena Herrera, presidente della giuria del prestigioso premio internazionale, ha commentato così la decisione di premiare Schemidt: "È una foto classica, ma ha un'energia istantanea e dinamica, i colori, il movimento, e una buona composizione, ha forza".

Nella gallery qui sotto raccogliamo una carrellata degli altri scatti premiati nelle diverse categorie: un avvertimento, come spesso accade per le foto del World Press Photo alcuni scatti sono molto forti e non sono esenti dal rappresentare morti violente o nudità.

La foto vincitrice quest'anno del titolo di World Press Photo of the Year 2018 è quella del fotografo venezuelano Ronaldo Schemidt, che ritrae il giovane di ventotto anni Víctor Salazar Balza avvolto dalle fiamme, dopo che era stato investito dall'esplosione del serbatoio di una motocicletta durante i violenti scontri seguiti alle manifestazioni a Caracas contro il presidente venezuelano Nicolás Maduro.

I giurati hanno esaminato 73.044 foto, scattate da 4.548 fotografi provenienti da 125 paesi.