Real-Juve, Khedira: 'Siamo ancora tristi, non si può dare un rigore così'

Regolare Commento Stampare

Sami Khedira torna sulla dolorosa eliminazione della Juventus in Champions League e sul rigore assegnato dall'inglese Oliver al Real Madrid nell'ultimo minuto di recupero al 'Santiago Bernabeu': "In un quarto di finale di Champions un arbitro per concedere un rigore deve essere sicuro al 100% - ha spiegato il centrocampista tedesco ai microfoni di Sky Sport -". Non è giusto dire che quel rigore al 93' non si può dare, il punto è che devi essere sicuro al 100% per darlo. Devi essere assolutamente convinto, invece è come se lui pensasse 'è rigore o no?' e in questo caso non devi darlo. È una decisione difficile da gestire è una decisione dell'arbitro e dobbiamo accettarlo e non possiamo cambiarla. Non era un rigore così chiaro e per questo a fine partita eravamo tutti arrabbiati. Ma questo è il calcio, quindi dobbiamo congratularci con il Real che è una grande squadra. Per questo Buffon, Chiellini e gli altri hanno reagito così ma è normale se vivi il calcio con passione: se non fosse così, sarebbe meglio ritirarsi. Piangerci sopra e cercare scuse non serve, dobbiamo guardare avanti.

E Khedira dunque dimostra di essere in totale sintonia con il suo presidente Agnelli, promuovendo l'utilizzo del Var nonostante qualche scetticismo iniziale: "Se devo essere onesto a inizio stagione non ne ero entusiasta, perchè era nuovo e interrompeva il gioco per troppo tempo, ma ora sta migliorando e può aiutare il calcio a essere più giusto".

EMRE CAN - "Sì, l'ho sentito, però non so quale decisione prenderà per quanto riguarda il suo futuro".

"Nei primi due giorni si può essere feriti, dal terzo si deve guardare avanti: la stagione non è finita". Ora ci aspetta la Sampdoria, contro cui è arrivata l'ultima sconfitta in campionato, e speriamo sia stata anche l'ultima della stagione. "Abbiamo già visto con il Benevento quanto sia difficile giocare con chi lotta per la salvezza". "Sono più importanti queste due gare che quella con il Napoli che comunque sarà una grande partita per tutti gli amanti del calcio".