Lo strazio di Carlo Conti per Fabrizio Frizzi e il premio 'Corrida

Regolare Commento Stampare

E per festeggiare, Carlo Conti ha pensato di riportare in Rai - in particolare su Rai1 - lo storico programma di Corrado.

Per il resto, il regolamento della La Corrida - Dilettanti allo sbaraglio parla chiaro.

La Corrida è nata, nella sua versione radiofonica nel 1968. Ci sarà dunque il semaforo che al verde farà scatenare il pubblico che dimostrerà l'apprezzamento o meno per le varie esibizioni con applausi o con il frastuono di campanacci, pentole, fischietti. Un bel rischio? "Quando fai una cosa così ti butti, non ci stai a pensare su e poi sono in un periodo fortunato, cerco di divertirmi il più possibile", un divertimento che Conti sostiene non è intaccato da ansia da prestazione sul fronte degli ascolti: "Mai andato in tensione per gli ascolti, anche Sanremo l'ho fatto, per tre volte, con assoluta incoscienza, e comunque montare, condurre uno spettacolo è il mio mestiere, mi sembra normale, non mi procura ansia", anche perchè "ormai una prima serata si può vincere anche con il 14 - 15% o il 16 - 17%", complice la frammentazione degli ascolti, e comunque "il venerdì è un po' il mio giorno".

Il confronto cui si sottopone Conti, con Corrado, è inevitabile. Chi partecipa "non ha grande velleità".

I candidati non mancano di certo: "Sono arrivate una valanga di richieste".

Padrone di casa quel Carlo Conti che continua la sua opera di amarcord televisivo cominciata con I migliori anni, con la partecipazione della valletta Ludovica Caramis, Miss Rocchetta Bellezza 2009 e 'professoressa' ne L'eredità 2011 e con l'orchestra diretta dal maestro Pinuccio Pirazzoli che sarà nel ruolo che per anni è stato di Pregadio. A proposito di vallette, in ogni puntata ce ne sarà una scelta tra le persone del pubblico, così come nel pubblico verranno selezionati alcuni aspiranti ballerini che si confronteranno con le coreografie realizzate da Fabrizio Mainini. In percentuale si sono presentati più uomini che donne. L'hashtag ufficiale del programma è #LaCorrida, inoltre il programma ha un proprio profilo Twitter e una propria pagina Facebook. Perché trasformare qualcosa che funziona?

Celebrity? "Non sono previste, se poi mi viene a trovare qualche amico magari lo prenderò in giro", risponde Conti e subito il pensiero corre ai suoi complici di sempre, Pieraccioni e Panariello. Questa nuova edizione del programma di Corrado sarà all'insegna della tradizione, senza grossi stravolgimenti nel format. Ormai dopo "La Corrida", si intende.