Inps e Inarcassa/ Il calcolo della pensione con il cumulo contributivo

Regolare Commento Stampare

Anticipo pensionistico: come fare domanda?

INPS: il simulatore per l'APE volontaria. "E quindi da oggi gli interessati che hanno ottenuto la certificazione del diritto da parte dell'Inps, utilizzando l'identita' digitale Spid almeno di secondo livello, possono inviare la domanda di accesso all'Ape Volontaria, che comprende la proposta del contratto di finanziamento, la proposta di contratto di assicurazione contro il rischio di premorienza, l'istanza di accesso al fondo di garanzia, nonche' la domanda di pensione di vecchiaia". Per quanto riguarda il controllo all'interno, l'edificio sarà dotato di sensori volumetrici, che si attiveranno e daranno l'allarme alle forze dell'ordine dalle 20 in poi nel caso verranno rilevati movimenti. La conferma arriva dal comunicato dell'ABI, l'Associazione delle Banche italiane, che ha annunciato lo sblocco delle procedure informatiche in tempo per consentire la presentazione della domanda a coloro che hanno chiesto la retroattività. Nel prossimo biennio aumenterà l'età pensionabile - A partire dal 2019 sarà possibile andare in pensione anticipata rispetto all'età di vecchiaia: basteranno 43 anni e 3 mesi di contributi (per le donne 42 anni e 3 mesi). Deve decidere velocemente chi ha intenzione di chiedere nella domanda gli arretrati (se hanno maturato il diritto tra il 1 maggio e il 18 ottobre 2017) perché la scadenza è il 18 aprile. riproduzione riservata ®. A tratti può apparire paradossale atteso che l'Ape rappresenta un ammortizzatore sociale e, dunque, servire da salvagente proprio a quelle categorie di persone che non godono di pensioni o di altri redditi e che, verosimilmente, possono trovarsi in una situazione di esposizione anche verso le banche. La domanda può essere proposta sino al 31 dicembre 2019.

Nel messaggio del 4 aprile scorso l'Inps precisa che la rendita vitalizia, i riscatti e le ricongiunzioni hanno efficacia retroattiva: quando l'interessato versa il relativo onere, i contributi si collocano nel periodo di riferimento.

In caso di concessione del prestito, il richiedente ha 14 giorni per esercitare il diritto di recesso. Di queste, 5.214 si riferiscono a soggetti che hanno maturato i requisiti per l'accesso all'APE volontario tra il 1° maggio e il 18 ottobre 2017.

In particolare, la determinazione dell'importo massimo dell'anticipo deve garantire che l'importo mensile di pensione risulti pari o superiore ad almeno 1,4 volte il trattamento minimo previsto nell'assicurazione generale obbligatoria, così da rendere possibile la restituzione del prestito tramite i ratei pensionistici.