Consultazioni, Napolitano: "Compito Mattarella complesso ed urgente"

Regolare Commento Stampare

Le #consultazioni del Capo dello Stato inizieranno alle 10:30 con il colloquio tra Sergio #Mattarella ed il Presidente emerito Giorgio Napolitano. Con lei si è chiuso il secondo giro di consultazioni convocato al Colle dal Capo dello Stato per la formazione del Governo. Noi siamo pronti, ma al momento ci sono i veti contrapposti di M5S e Forza Italia. Poche parole, ma comunque molto significative, che fotografano una situazione di stallo che si presenta ormai dalle ultime elezioni politiche del 4 marzo. Luigi Di Maio, qualche ora dopo, ha sottolineato: "Con la Lega c'è sinergia istituzionale che ha permesso di rendere subito operativo il Parlamento (con le varie nomine), sinergia tra i vari gruppi". Anche Casellati non ha fatto dichiarazioni all'uscita. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

"La Battuta di ieri di Berlusconi? Chiedo a tutti di essere responsabili, ma se le cose dovessero continuare ad andare così, se si continua a bisticciare, si arriverà ad un punto nel quale si stuferanno gli italiani, mi stuferò io e tra un mese si tornerà alle urne, quindi: o la smettono oppure si va al voto". In mancanza però di numeri certi, il Presidente della Repubblica può dare anche quello che viene chiamato un pre-incarico. Questo per far fronte alle questioni più urgenti, da quelle legate all'economia e alla finanza pubblica a quelle riguardanti la politica estera (Siria ndr). Matteo Salvini ha affermato: "Un presidente degli Stati Uniti che twitta sorridendo sul fatto che arrivano missili belli, nuovi e intelligenti è un problema e ha un problema. Non voglio che l'italia usi un solo missile per portare democrazia in giro così a caso".