L'Audi e-tron Vision Gran Turismo diventa reale

Regolare Commento Stampare

"Grazie all'uso della Audi e-tron Vision Gran Turismo come race taxi, i nostri clienti e i nostri ospiti potranno sperimentare in prima persona la mobilità elettrica nell'ambito delle gare di Formula E che si svolgono tra le vie delle più importanti città del mondo", commenta in una nota ufficiale Peter Mertens, Membro del Board per lo Sviluppo tecnico di Audi.

In questo intreccio di opportunità, Audi non ha dimenticato il trend della realtà virtuale, grazie alla quale renderà accessibile questa vettura a tutti i giocatori di Gran Turismo, grazie a una collaborazione che dura da quasi 20 anni.

Si tratta di due vetture proiettate al futuro, ovvero l'Audi Vision Gran Turismo e l'Audi e-tron Vision Gran Turismo. Sarà "race taxi" all'ePrix di Roma del 14 aprile.

"Anche se la progettazione di veicoli virtuali lascia molta più libertà e permette di creare concept difficilmente riproducibili nella realtà, non era nostra intenzione realizzare un'auto puramente di fantasia", spiega Marc Lichte, Responsabile Design Audi. Doveva essere completamente funzionante. Al volante ci saranno "manici" del calibro di Dindo Capello (plurivincitore alla 24 Ore di Le Mans) e l'ex pilota del DTM Rahel Frey. I designer Audi hanno creato la e-tron Vision GT per la serie Vision Gran Turismo, lanciata in occasione del 15°anniversario (guarda) del videogioco. Quest'auto incorpora numerosi elementi del nostro nuovo linguaggio stilistico come la griglia single frame "in negativo", tipica dei nuovi modelli e-tron. La trazione e-tron quattro completamente elettrica con distribuzione variabile della potenza. E' spinta da tre motori elettrici, ciascuno da 200 kW. A fronte di un peso a vuoto di 1.450 kg, il rapporto peso/potenza è di 1,78 kg/CV. Audi e-tron Vision Gran Turismo accelera da 0 a 100 km / h in meno di 2,5 secondi.