Dichiarazione dei Redditi 2018 precompilata: cosa cambia, scadenze e novità

Regolare Commento Stampare

Come ricevere le chiavi di accesso alla precompilata?

In entrambi i casi, l'accesso ai servizi tramite identità digitale richiede la preventiva abilitazione (Entratel/Sister) secondo le procedure indicate sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate.

Anche all'estero dunque si potranno usare un solo nome e un'unica password per usufruire dei servizi online di quattromila amministrazioni pubbliche centrali e periferiche, comprese INPS e Agenzia delle Entrate.

A partire da oggi diventa più facile accedere ai servizi offerti dal Fisco Online, come la registrazione di contratti di locazione, i dati catastali ed altro. Spid sarà la chiave per accedere al Fisco.

Si tratta di un ammodernamento importante, dal momento che la password unica, attivabile gratuitamente, potrà essere utilizzata anche su altri servizi online che hanno aderito all'iniziativa.

Dal 9 aprile 2018, pertanto, l'accesso tramite le credenziali SPID si affianca alle presenti modalità di autenticazione previste per gli utenti dei servizi telematici dell'Agenzia. "Un unico identificativo per iscrivere i figli a scuola; prenotare una visita in ospedale; richiedere il Bonus Mamma; registrare un contratto di locazione, presentare la dichiarazione precompilata".

La nuova modalità di accesso si va ad affiancare alle modalità di accesso preesistenti al fine di consentire un passaggio graduale all'utilizzo dell'identità digitale da parte degli utenti.

Il sistema non consente la profilazione, garantendo la protezione dei dati personali dell'utente.

Le persone fisiche e i soggetti diversi, per il tramite di intermediari incaricati, possono inoltre accedere al Cassetto Fiscale ed utilizzare i servizi telematici del Fisco con il Pin Fisconline, con le credenziali Entratel o Sister o con Smart Card.

È la Cassazione a sancire ufficialmente quanto tutti temevamo: il Fisco può tranquillamente controllare i movimenti dei conti correnti dei cittadini senza che esistano gravi motivi per poterlo fare, a dispetto della Legge sulla Privacy.

Per ottenere Spid è sufficiente aver compiuto 18 anni e avere un documento di riconoscimento, la tessera sanitaria con codice fiscale, un indirizzo e-mail valido e un numero di telefono.

La richiesta dovrà essere effettuata registrandosi, a scelta, sul sito di uno degli 8 gestori di identità SPID (Aruba, Infocert, Poste, Sielte, Tim, Register.it, Namirial, Intesa) e seguire i vari step per l'identificazione.

Infine, conclude il comunicato stampa, "il livello di sicurezza adottato dall'Agenzia delle Entrate (SPID Livello 2), corrisponde a un'autenticazione forte a 2 fattori".