#NapoliChievo - Sarri a Sky: "Rinnovo? Analizzeremo quando avremo idee più chiare"

Regolare Commento Stampare

Siamo stati sfortunati nel primo tempo, abbiamo creato delle occasioni, ma non le abbiamo sfruttate. "Ma siamo in un momento in cui sbagliamo qualche scelta di troppo negli ultimi 20 metri".

Che parpitazziona 'e core, guagliù, ma po tutto a pposto e ajere a ll'ora d " a tiella scanzajemo 'nu granne fuosso ô san Paolo addó 'nnante a scarze cinquantamila masciadde (spettatori) 'o Ciuccio riuscette a vvattere chilli quatto campanare d " e pariente lasche 'e Giulietta e â faccia 'e tutte 'e cestarielle e dde chilli dduje pirete, almullacche (commentatori) 'e Sky [ca ce secciajeno malamente pe ttutto 'o sibbacco (match)] acchiappajemo p " e capille tre ppunte 'mpurtante e i quase quase ancòra nun ce crero visto ca 'a nichemata (vittoria) nosta fove 'nu vero e pproprio miraculo ca arrivaje sulo ô 93' cu Diawara doppo ca a ll'89' sant'Arcadio êva pattato 'o stuco 'ncassato dô Ciuccio ô 73' pe bbia 'e 'nu nquacchio nfra Tonelli e Koulibalý. "Per fortuna è arrivato il pareggio che poi ci ha dato la scossa per gli ultimi minuti". Non immaginavo che la mia prima rete in campionato sarebbe arrivata così, in un momento del genere. "In quei 30" c'è stato tolto qualcosa, quindi un po' di rabbia c'è.

"Ho tenuto le due punte in campo proprio per dare questo segnale, non far arrivare un messaggio sbagliato, ma di fronte c'era il Napoli che ci ha fatto correre tanto". L'ingresso di Arek ci fa capire quanto sia stato disastroso per noi il suo doppio infortunio. "Aver fatto contento questo pubblico che contro una squadra di medio-bassa classifica riempie lo stadio per noi è gratificante".

Napoli a -4: per lo Scudetto non è ancora finita: "Durante la partita il pensiero non è questo, ma quello di vincere la partita". Sto lavorando tantissimo per farmi trovare pronto ogni volta che il mister ha bisogno di me.

"Abbiamo vinto una gara che meritavamo di vincere perché fino a pochi minuti dalla fine sembra stregata". Si annusava nell'aria che l'avremmo vinta. "Io credo che un'atleta non riesca mai ad essere al top della forma per più di due-tre settimane". Il numero 42 per Yaya Tourè?