Maxi calo bollette, da primo aprile elettricità -8%

Regolare Commento Stampare

L'Arera nella giornata di ieri ha comunicato un forte calo per le bollette del gas naturale e dell'Elettricità a partire dal prossimo mese di aprile e che dunque riguarderà il secondo trimestre del 2018.

Disposizione dell'Autorità per l'Energia. Per quanto riguarda invece la riduzione del prezzo dell'energia elettrica per la famiglia tipo questa è legata al calo dei costi di approvvigionamento che viene controbilanciato in parte dall' aumento del + 1. Le riduzioni, spiega l'Autorità, sono determinate dal calo delle quotazioni sui mercati all'ingrosso. Si arriva così al -8% finale per la spesa complessiva del cliente tipo. Nello stesso periodo la spesa per la bolletta del gas sarà di circa 1.042 euro, con una variazione del +1,3%, circa 13 euro in più l'anno.

Risparmi in arrivo nella bolletta di luce e gas a partire da aprile per chi è ancora in maggior tutela e non nel mercato libero, ovvero il 59,4% degli utenti domestici pari a 17,3 milioni di italiani.

L'aggiornamento dell'Autorità è comunque accolto come "una buona notizia" dalle associazioni dei consumatori che però puntano il dito sugli oneri di sistema, il cui peso in bolletta è diventato a loro giudizio "eccessivo". Nonostante le nostre instancabili denunce, infatti, i cittadini continuano a pagare in bolletta i famigerati oneri di sistema per la dismissione delle centrali nucleari, per le agevolazioni alle imprese energivore, per i regimi tariffari speciali a favore delle ferrovie, per gli incentivi alle fronti rinnovabili. "Questo significa che su base annua ogni singola famiglia paga quasi 191 euro di tasse e oneri sulla bolletta della luce e ben 443 euro di imposte per il gas".