Ci sono 35 morti per un incendio in Siberia

Regolare Commento Stampare

La Guardia Nazionale russa ha fatto sapere che aprirà un'indagine sul comportamento del personale di sicurezza impiegato nel centro commerciale. Più di 660 membri del personale di emergenza sono impegnati a soccorrere le persone ed i vigili del fuoco hanno combattuto contro le fiamme per oltre 17 ore. Sui social si possono vedere i drammatici video, del vano tentativo, di alcune persone di salvarsi lanciandosi dalla finestra. Le immagini diffuse dalle tv locali mostrano colonne di fumo nero che escono dalle finestre e persone in preda alla disperazione che nel tentativo di scampare alle fiamme saltano da finestre e cornicioni. Otto bambini di una scuola fuori Kemerovo erano in visita in città con un'insegnante, che li ha portati a vedere uno spettacolo di fumetti al centro commerciale. "Il presidente è stato informato della tragedia nella regione di Keremovo - ha detto Peskov - Vladimir Putin è profondamente contrito, porge le sue condoglianze ad amici e parenti delle vittime e augura a tutti coloro che sono rimasti feriti una pronta guarigione". La situazione è tornata parzialmente sotto controllo alle 19.30, ora italiana. Non si trovavano nel luogo della strage. Il centro commerciale è stato aperto nel 2013 con 250 posti macchina e moltissimi negozi, ristoranti, una sala cinema, un bowling e un'area con i giochi per i bambini.

Da quanto riferiscono gli investigatori federali russi, risulta inoltre indagata una guardia di sicurezza che durante il divampare delle fiamme aveva spento l'allarme antincendio. Messe in salvo solo 20 persone mentre altre 100 circa sono state evacuate poco dopo l'allarme.

In totale la struttura conta 200 animali diversi.