Fabrizio Frizzi, tutta la verità sulla sua morte: "aveva tumori inoperabili"

Regolare Commento Stampare

Insomma Fabrizio Frizzi, nonostante peggiorasse di giorno in giorno, ha deciso di passare gli ultimi momenti facendo proprio una delle cose che amava di più e che gli veniva meglio, ovvero condurre e portare un sorriso nelle case degli italiani. Dopo il malore, l'ischemia che gli è costata un immediato ricovero, i controlli fatti nei giorni successivi hanno mostrato un tumore che aveva ormai preso diversi organi ed era quindi inoperabile. Nella puntata di Matrix del 28 marzo 2018, Alfonso Signorini ha parlato di Fabrizio Frizzi e della sua morte. Soltanto Luca Giurato aveva deciso di parlarne in pubblico ma era stato fortemente criticato per il fatto di aver reso noto un dettaglio che per volontà di Fabrizio Frizzi non era mai stato nemmeno accennato alla stampa. Lo ha detto Lorella Cuccarini uscendo dalla chiesa degli Artisti dove questa mattina si sono svolti i funerali di Fabrizio Frizzi.

Il direttore del settimanale 'Chi' ha spiegato che il conduttore e la sua famiglia erano consapevoli della situazione e del fatto che non c'era niente da fare, ma nonostante questo Fabrizio ha scelto di continuare a lavorare fino all'ultimo. E Fabrizio a quel punto era a un bivio: o rimanere a casa e aspettare il momento oppure andare in televisione a fare il suo lavoro e a portare ancora una volta il sorriso a casa della gente. "Sempre insieme al bar, dietro le quinte".

La verità, svelata da Alfonso Signorini, è che Frizzi aveva un cancro.