Facebook: ancora guai per Zuckerberg

Regolare Commento Stampare

Dopo lo scandalo Cambridge Analytica (Facebook e Cambridge Analytica: come sono stati sottratti i dati degli utenti) Facebook resta nell'occhio del ciclone. Nell'elenco non sono però indicati i metadati di chiamate e SMS che vengono raccolti se l'utente sceglie di caricare i contatti sui server di Facebook tramite Messenger.

La registrazione della cronologia delle chiamate e dei testi fa parte di una funzione introdotta un paio di anni fa nelle applicazioni Messenger o Facebook Lite su Android e le persone possono scegliere di attivarla oppure no. Ma chiariamo subito: dagli utenti con la funzione attiva, Facebook registra solo la cronologia e non il contenuto dei messaggi di testo o delle chiamate. Le tue informazioni sono archiviate in modo sicuro e non vendiamo queste informazioni a terzi.

Le persone devono espressamente accettare di utilizzare questa funzione. Facebook avrebbe ignorato le chiamate verso numerazioni non presenti nella rubrica concentrandosi invece sulla rete di contatti di ciascun utente.

Per eliminare le informazioni sui tuoi contatti e i tuoi scambi con loro, puoi andare a Importa e gestire le opzioni dei tuoi contatti e fare clic su Elimina tutto. Dalla società di Zuckerberg ci si è limitati a chiarire che le app hanno comunque richiesto l'autorizzazione (anche se probabilmente molti utenti non erano consapevoli della tipologia di trasferimento dati che veniva posta in essere).

"Abbiamo la responsabilità di proteggere i vostri dati - si legge - se non ci riusciamo, non vi meritiamo". Estraete il contenuto dello Zip in una cartella temporanea quindi provate ad aprire il file \html\contact_info.htm: se foste utenti di Android e aveste installato, anche in passato le app di Facebook, potreste trovare diverse "sorprese" come liste delle chiamate, informazioni sugli SMS inviati e ricevuti, lista dei contatti e molto altro ancora.