Parma - Foggia: cronaca diretta, risultato in tempo reale

Regolare Commento Stampare

Per il direttore di gara non ci sono dubbi, è rosso diretto. Volendo ampliare la nostra analisi va pur detto che nella tabella si contano ben 12 affermazioni dei ducali e solo 7 pareggi, con i satanelli che nello scontro diretto sono riusciti a firmare 21 reti, subendone però ben 42. All'andata gli uomini del tecnico D'Aversa espugnarono lo Zaccheria di Foggia per 3-0 con i gol di Gagliolo, Insigne e Calaiò.

Parma Foggia sarà visibile in diretta tv esclusivamente sui canali della televisione satellitare, come d'altronde tutto il campionato di Serie B che anche quest'anno è una esclusiva di Sky.

Buongiorno dalla stadio Tardini dove tra pochi minuti andrà in scena la sfida tra Parma e Foggia in un clima surreale, con oltre 4mila tifosi pugliesi che cantano e ballano.

Arbitro: Sig. Niccolò Baroni di Firenze.

Calcio di punizione al 22' per il Foggia e protesta dei giocatori per un intervento di Scavone, che ha rischiato il cartellino giallo. Assistenti: Sigg. Edoardo Raspollinii di Livorno e Giuseppe Opromolla di Salerno. La classifica ci dice che il Parma ha 44 punti: siamo proprio ai limiti della zona playoff, il che sarebbe comunque un ottimo risultato per una neopromossa "normale". La partita in casa del Parma può essere un test davvero significativo: se arrivasse il colpaccio, i rossoneri potrebbero pensare in grande. Il Foggia replica subito e impegna Frattali. Diverse novità: Siligardi e Ceravolo nel tridente offensivo, l'ex Vacca a centrocampo, Di Cesare al fianco di Lucarelli al centro della difesa. Modulo che passa al 4-3-1-2 con Siligardi a supporto della coppia d'attacco Calaiò-Ceravolo. Per il Foggia invece si può immaginare un 3-5-2 con Guarna in porta, davanti al quale Tonucci, Camporese e Loiacono dovrebbero formare la retroguardia a tre. A destra nel centrocampo a cinque spazio ancora per Fedato. Tandem d'attacco composto da Nicastro e Mazzeo.

36′ GOOOL PARMA - Calaiò per Baraye, destro angolato dal limite, Guarna si distende e respinge, sulla ribattuta si avventa Siligardi che di sinistro firma il gol del clamoroso sorpasso.