Meningite, Cagliari: 20enne ricoverato in gravi condizioni. Allarme meningite

Regolare Commento Stampare

"Gli ultimi due avvenuti in un periodo di tempo ristretto e nello stesso luogo".

Per "prevenire e limitare la possibilità che si verifichino nuovi casi", il Servizio di igiene e sanità pubblica del Dipartimento di Prevenzione consiglia di "effettuare la profilassi antibiotica urgente" a chiunque sia entrato in contatto, "anche occasionalmente", con gli ultimi due ragazzi colpiti da meningite. "Bisogna evitare la frequentazione non essenziale di locali affollati - ha sottolineato - non ci sono problemi per chi va al lavoro o a scuola". Si tratta di meningite di tipo B, le sue condizioni sono giudicate stazionarie ma gravi.

Nei locali dovrà essere favorito il ricambio naturale d'aria, almeno dieci minuti ogni ora, e verificare il corretto funzionamento degli impianti per il ricambio dell'aria, si precisa.

"Evitare stress psicofisici e la promiscuità o scambio di sigarette, bicchieri, bottigliette", ha aggiunto il direttore del settore Igiene.

I "contatti stretti di un caso di meningite meningococcica vengono sottoposti, dopo la chemioprofilassi, a vaccinazione gratuita con il vaccino contenente il sierogruppo che ha causato la malattia nel caso".

Attualmente il 19enne è tenuto costantemente sotto osservazione, la prognosi è riservatissima.

La meningite di tipo B è la forma di meningite più frequente in Europa, Australia e Canada.

NOVE CASI DA DICEMBRE, DUE I DECESSI - Sono nove complessivamente i casi di meningite registrati in Sardegna dal dicembre 2017 a oggi, due quelli che si sono conclusi con il decesso del paziente. Il primo in ordine di tempo quello di una 19enne di Cagliari ricoverata al Santissima Trinità il 22 dicembre e dimessa dopo le cure alcuni giorni dopo. In precedenza il 9 gennaio il meningococco di tipo B, aveva aggredito e ucciso Luca Pisano, 19 anni, di Tortolì. I medici riescono a salvare ad entrambi la vita.

Il caso del 20enne arriva a pochi giorni dalla morte di un altro ragazzo, Giovanni Mandas, di Cagliari, sempre stroncato dalla meningite. La prognosi per lui è ancora riservata.