Italia-Argentina: le formazioni ufficiali del match

Regolare Commento Stampare

Lo snodo cruciale, per la carriera di Buffon, sarà il match all'Allianz Stadium tra Italia ed Olanda.

C'erano delle discrete aspettative sulla prima panchina azzurra di Gigi Di Biagio, nella prestigiosa sfida amichevole che ha posto l' Italia contro i vicecampioni del mondo dell' Argentina.

Centrocampisti: 7 Giacomo Bonaventura (Milan), 23 Bryan Cristante (Atalanta), 20 Roberto Gagliardini (Inter), 14 Jorge Luiz Frello Jorginho (Napoli), 18 Marco Parolo (Lazio), 16 Lorenzo Pellegrini (Roma), 8 Marco Verratti (Paris Saint Germain). Dalla parte opposta il debuttante Di Biagio riparte dal 4-3-3, con in campo 6/11 dell'ultima gara con la Svezia, affidandosi in avanti al tridente composto da Chiesa, Immobile e Insigne.

Nella formazione albiceleste, quasi sicuramente, non ci sarà Leo Messi. L'Argentina invece punterà soprattutto su Messi, su Higuain, Di Maria e Lanzini, schierati con il modulo 4-2-3-1.

Il primo è stato Insigne, a bordo campo.

1°- Comincia la partita. Tagliafico calcia da posizione defilata sulla sinistra; Buffon si oppone e respinge la conclusione. Sul ribaltamento, Lanzini colpisce di testa da solo in area ma alza la traiettoria. Più vibrante l'avvio di ripresa: al 3' Insigne, servito da Immobile, mette a lato un rigore in movimento, al 4' Lanzini inzucca out da ottima posizione.

39°- Conclusione dalla distanza di Paredes, pallone fuori di poco.

Gigi Buffon con ogni probabilità dirà, tra neanche tre mesi, addio al calcio giocato: se la sua Juventus non vincerà la Champions League verrebbero meno, per Gigi, determinati presupposti per riuscire ad agguantare, nell'ultimo anno a disposizione ossia quello della prossima stagione, il mondiale per club con la nazionale azzurra.

45' - Non c'è recupero, finisce il primo tempo. Ad inizio secondo tempo potevamo andare in vantaggio, poi gli episodi ci hanno condannato alla sconfitta. Al 58′ grande imbucata di Parolo per Chiesa che crossa dal fondo rasoterra con Caballero che anticipa di un soffio Insigne.

60°- Verratti pesca Immobile con un lancio preciso di destro, la conclusione dell'attaccante azzurro viene respinta in angolo da Caballero.

19' - Doppia sostituzione nelle file dell'Argentina: Banega e Perotti per Paredes e Di Maria. La scena politica, ricoprendo un ruolo importante per l'Italia, potrebbe rappresentare una soluzione gradita al 'portierone' che non disdegna anche l'ipotesi Team manager azzurro, posto oggi coperto da Oriali.

74°- Ancora un cambio nell'Italia. Proseguono le sostituzioni, tocca anche al debuttante Cutrone ma al 30' è Banega, su assist di Lo Celso, a battere di sinistro Buffon per l'1-0 argentino.