Pallavolo, addio a Bebeto Parma lo ricorda nella grande Maxicono

Regolare Commento Stampare

Lutto nel mondo della pallavolo. L'ex allenatore e ct è deceduto a seguito di un arresto cardiaco poco dopo aver partecipato a un evento nella città di Rooster, a Belo Horizonte. Una carriera di grande successo, quella di Bebeto, che prima della parentesi italiana aveva guidato la Nazionale brasiliana dal 1984 al 1988. Tornato a Belo Horizonte era diventato assessore allo Sport nel governo cittadino. Nel mondo del calcio ha ricoperto dal 1999 al 2001 la carica di presidente dell'Atletico Mineiro e dal 2003 al 2009 del Botafogo. Bebeto si è sentito male dopo aver preso parte, come dirigente, alla conferenza stampa di presentazione della squadra di football americano dell'Atletico Mineiro (che, come il Botafogo, è una polisportiva). In Italia Bebeto aveva lavorato anche a Parma, allenando la Maxicono dal 1990 al 1994 e vincendo scudetti e Coppe.

A stroncarlo è stato un infarto e inutili si sono rivelati i tentativi di soccorrerlo, anche tramite l'arrivo di un elicottero.