L'annuncio: "Assumiamo filippine? Italiane hanno palestra e moroso..."

Regolare Commento Stampare

"Se ci chiedete perché la maggior parte delle cassiere sono filippine - si legge nel post - vi rispondiamo perché le italiane il sabato hanno il moroso, il mercoledì la palestra, la domenica la stanchezza". "Il lavoro c'è, siete voi che non ci siete".

Ha scatenato aspre polemiche sui social l'annuncio di Burgez, una catena di fast food milanese che cercava una cassiera per i suoi locali.

Le italiane non hanno voglia di lavorare e dovrebbero darsi una mossa: è questo, in sintesi, il messaggio lanciato da un annuncio di lavoro comparso sulla pagina di Burgez, hamburgeria che conta tre punti vendita in quel di Milano. In un'intervista rilasciata a Rolling Stones, Simone Ciaruffoli ha spiegato che il post pubblicato su Facebook è in linea con la scelta dell'azienda di voler utilizzare una comunicazione provocatoria e politicamente scorretta.

Burgez inverte i fattori, abdicando all'italianità, ma le critiche sono piovute lo stesso. "Non è vero che non vogliamo le italiane, anzi - spiega Simone Ciaruffoli, fondatore di Burgez - ne vorremmo di più in organico, ma è difficile trovarne: qualcuna viene al colloquio con la mamma, altre con il fidanzato". Questo non è razzismo, ma la realtà, e allora mi chiedo: la gente ce l'ha con noi perché abbiamo detto una cosa non vera o perché abbiamo detto una cosa vera?

In molti hanno accusato i vertici della catena di fast food di aver utilizzato termini razzisti e sessisti. "Lasciate parlare i vostri piatti, lasciate perdere il resto che non rende merito a come si mangia da voi", ha aggiunto Stefano. In un successivo post Burgez ha difeso a spada tratta il gruppo che lavora nella comunicazione: "Prima di dare del 'maschilista' al gruppo di ragazze e di ragazzi che lavora alla comunicazione di Burgez, andate a vedere il profilo instaburgez e capirete che ce n'è anche per i maschietti".