Dramma a Napoli, bimba di 7 mesi muore di meningite

Regolare Commento Stampare

E' sconvolta la comunità nolana per la notizia, giunta stamattina, della tragica morte di una bimba di 7 mesi, uccisa dall'infezione da meningococco.

Ieri mattina la piccola è stata portata in pronto soccorso, in codice rosso, all'ospedale di Nola. A nulla sono valsi gli sforzi dei medici per salvarle la vita. Nola e tutta Napoli resta sgomenta dinanzi all'ennesima tragedia del batterio killer che sta spaventando la Campania: 11 infezioni finora contate nel 2018.

Sulla pelle della piccola, al suo arrivo nel nosocomio, erano presenti le tipiche macchie emorragiche dovute a sepsi meningococcica (petecchie, segno dell'infezione del sangue).

Il dramma è avvenuto in poche ore. Un processo difficilissimo da contrastare sul piano clinico e che col passare delle ore è diventato purtroppo irreversibile e mortale, come nella maggior parte dei casi. La meningite che ha colpito la bimba era così violenta che nell'arco di poco tempo ha portato a una Cid, cioè a una Coagulazione intravasale disseminata.

Si tratta di una delle forme cliniche attraverso la quale si manifesta la meningite. Ma il cuore del piccolo angelo ha smesso di battere.