Delrio: "Esecutivo del presidente? Valuteremo". Poi frena: "Governi chi ha vinto"

Regolare Commento Stampare

"Noi siamo disponibili ad ascoltare, diversamente da quello che hanno fatto Lega e M5S nel corso dell'ultima legislatura".

Il giorno dopo la direzione del PD, dove è stata confermata la volontà del partito di rimanere all'opposizione, il ministro dei Trasporti Graziano Delrio apre invece alla possibilità di formare un esecutivo. "Non c'entrano i destini personali", ha aggiunto Delrio a proposito di una sua eventuale candidatura alla segreteria del Pd.

"Non c'è la percorribilità di un governo politico con i Cinque Stelle". "Dobbiamo nettamente distinguere i nostri profili, il Movimento si è candidato alle urne con un programma incompatibile con il nostro". Delrio, come riporta Rai News, rispetto ad uno scenario in cui il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, chieda un contributo del Pd al via della legislatura, ha commentato:"Valuteremo".

"Noi dobbiamo dire ai militanti che c'è bisogno del Pd". "Quando il Paese si renderà conto che le promesse saranno irrealizzabili, gli elettori chiederanno conto", afferma. Alla domanda su cosa pensi di Giorgetti come possibile presidente della Camera, Orlando ha risposto: "Con lui parlo volentieri ma ha sostenuto una linea diversa dalla nostra".