Salvini, "La presidenza delle Camere ai due partiti vincitori"

Regolare Commento Stampare

"Ci sono due forze politiche che hanno vinto le elezioni non penso che sia tanto difficile intuire con chi si ragiona", ha dichiarato Salvini parlando alla scuola di formazione politica della Lega.

Sul fronte opposto il leader della Lega Matteo Salvini è chiaro: "Farò tutto quello che è umanamente possibile per rispettare il mandato che gli italiani ci hanno dato, cioè di andare a fare il presidente del Consiglio, ma senza scendere a patti e rinnegare la nostra Bibbia che è il programma". Sono a disposizione. E' come un servizio: se ci sono i numeri, le condizioni, un programma da seguire come la Bibbia, sono a disposizione. "Gli italiani non mi hanno votato per quello, mi hanno votato per cambiare il Paese". "Sbaglia chi pensa che il voto degli italiani di domenica scorsa sia stato un incidente di percorso".

"Grillo sulle Olimpiadi ha cambiato leggermente parere - ha poi affermato Salvini - a Roma non andava bene ma a Torino sì. "Sono contento che siano stati smentiti quei gufi da salotto che dicevano che la scelta nazionale della Lega ci avrebbe penalizzato al Nord", ha concluso Salvini, non abbiamo mai preso così tanta fiducia e consenso".

Qui Milano, ultima giornata di Scuola Politica per centinaia di ragazzi e ragazze che hanno dedicato tempo, energia e lavoro per il Futuro del nostro Paese!State con noi!

"Non sto smaniando per andare a fare il presidente del Consiglio". E poi perché non sarà certo Forza Italia a stracciarsi le vesti. "Ovviamente nel rispetto del territorio". "Ma mi sono tolto la soddisfazione di dire di no. Stasera, stranamente dopo le elezioni, sono stato invitato in tv da Fazio gli detto "no grazie, faccio altro", ha quindi raccontato il leader del Carroccio il quale, diverse volte in campagna elettorale aveva criticato il conduttore Rai per non averlo invitato.