M5s, Toninelli e Giulia Grillo nominati capigruppo a Senato e Camera

Regolare Commento Stampare

"Andiamo al governo - ha detto Di Maio accolto da una standing ovation - devono per forza passare da noi". "State tranquilli, se ci sarà un governo Pd-Fi-Lega Nord prenderemo i pop corn e vedremo aumentare ancora di più il nostro consenso". Come anticipato ieri dall'Adnkronos, Danilo Toninelli e Giulia Grillo sono stati indicati da Di Maio come capigruppo di Senato e Camera durante la riunione in corso al Parco dei Principi di Roma. Da una parte la Grillo ha già ricoperto l'incarico nella scorsa legislatura, dall'altra Tonineli è considerato uno dei fedelissimi del leader. La partita a scacchi, come la chiamano nel Movimento, è appena iniziata: dopo l'assemblea c'è stato un vertice dello "stato maggiore" del M5s (tra loro Emilio Carelli, Riccardo Fraccaro, Alfonso Bonafede, Stefano Buffagni e Enrica Sabatini).

"Oggi ci incontreremo con tutti i nuovi portavoce del MoVimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica. Siamo una lampadina gialla che illuminerà il Parlamento con gli interessi e le esigenze dei cittadini, a partire dalla definizione del Def in cui inseriremo le nostre proposte per la politica economica del Paese", ha scritto Di Maio su Facebook. Presente anche Davide Casaleggio. Alla luce dei risultati elettorali, l'entusiasmo di Luigi Di Maio è comprensibile. Lo ha detto incontrando gli oltre 330 eletti del Movimento pronti ad entrare in Parlamento. Con una grande novità rispetto al recente passato: resteranno in carica 18 mesi e non più tre mesi.