Su Facebook potrai pubblicare i messaggi vocali

Regolare Commento Stampare

Immaginando un mondo ideale, se potessi definire tu le politiche di Facebook, come gestiresti questo: ""Un messaggio privato nel quale un adulto chiede a una 14enne di mostrargli foto di contenuto sessuale"?".

Per BlackBerry, il social network ha dunque creato applicazioni di messaggistica mobile che utilizzano le innovazioni progettate dalla società canadese, utilizzando una serie di soluzioni che hanno reso i prodotti BlackBerry un successo.

Una seconda domanda chiedeva chi dovrebbe decidere le regole sul fatto che un uomo adulto può o meno chiedere delle foto su Facebook. Tale novità, volta a mettere in evidenza i contenuti degli utenti nella speranza che la loro partecipazione al social tornasse a essere attiva e non meramente fruitiva, era stata fortemente criticata dai produttori professionisti di contenuti, i quali paventavano il pericolo di essere emarginati, e dimenticati: in effetti, di recente il portale "Little Thing", che negli ultimi 4 anni aveva condiviso sul social video e notizie positive, accumulando 12 milione di followers, ha annunciato di dover chiudere i battenti, dacché la nuova organizzazione del NewsFeed ha prosciugato il 75% del flusso visite alle sue pagine dirette. Per questo, il sondaggio è stato interrotto.

Definendosi leader di cybersicurezza e software, BlackBerry sostiene che Facebook e le due app citate "possano essere grandi partner nella nostra spinta verso un futuro connesso e sicuro e continuiamo a tenere aperta la porta per loro".

Come si legge su 'The Guardian', il Facebook Vice President of Product Guy Rosen ha ammesso che si è trattato di un "errore" proporre agli utenti un simile sondaggio. "Facciamo sondaggi per capire come la comunità la pensa sulle nostre regole, ma questo tipo di attività è inaccettabile su Facebook". Secondo quanto dichiarato dal vice-presidente, la domanda-choc non avrebbe dovuto fare parte del sondaggio.

Per fortuna, ciò non dovrebbe accadere di nuovo, visto che Facebook - tramite il responsabile del NewsFeed, Adam Mosseri - ha annunciato la retromarcia di Menlo Park che, tra qualche giorno, concluso l'esperimento di "Esplora", lo rimuoverà definitivamente dal social network, potendo contare - nel frattempo - sul rinnovato NewsFeed unico che, come noto, da qualche settimana mescola tutto privilegiando, grazie al nuovo algoritmo, i contenuti di amici e familiari.