Otto marzo, alla Ricci Oddi ingresso gratuito per le donne

Regolare Commento Stampare

L'Eco di Bergamo ha infatti organizzato per le donne bergamasche un progetto ideato e sotto la regia di Silvia Barbieri: la "Festa della donna a Teatro" che vedrà alternarsi sul palcoscenico della Sala Oggioni del Centro Congressi Giovanni XXIII oltre sessanta figure femminili della città e provincia di Bergamo. Lo annuncia.ia lo stesso Comune in una nota. Si parte con la gustosa "Cena delle Donne", solo su prenotazione, magistralmente preparata dalle cuoche dell'associazione locale.

Domenica 11 marzo, infine, con l'hashtag #stessasquadra, la Commissione consiliare Pari Opportunità presieduta da Anna Maria Bonafede promuove un "Momento di aggregazione cittadina in difesa dei diritti delle donne". Importato nel Mediterraneo dai Fenici, nel corso dei secoli si è rivestito di simboli e leggende che ne hanno incrementato la fama ed il valore.

Una manifestazione contro la violenza sulle donne, una festa per rinnovare il nostro impegno nella gestione della Casa delle Donne di Terni e uno spettacolo teatrale per finanziarne le attività, questo il programma che abbiamo pensato per questo marzo 2018, un programma non rituale ma concreto che mette al centro della Giornata Internazionale delle Donne temi importanti come la violenza, il femminicidio, l'infanticidio, la precarietà della vita e il lavoro, l'antirazzismo e l'antifascismo, l'impegno per la costruzione di una società in cui le donne abbiano piena cittadinanza e rispetto.

Il confronto, durante il quale si alterneranno interventi di rappresentanti istituzionali, testimonianze dirette ed esperienze, mira ad approfondire il ruolo della donna nel mondo dello sport. Qui mangiò sei chicchi di melograno, ignorando di essere così condannata a restare prigioniera dell'Aldilà per l'eternità. L'iniziativa è a cura di Incontradonne e in collaborazione con Arci Gulliver.

A partire dalle Donne Resistenti fino alle Associazioni femminili storiche costituitesi per affrontare con spirito progressista la condizione sociale e politica delle donne, molto è stato fatto ma ancora tanto c'è da fare.