Borsa, Milano è la migliore d'Europa Corrono Telecom e Fca, spread giù

Regolare Commento Stampare

Il Ftse Mib, dopo aver perso oltre il 2% in avvio, ha progressivamente ridotto le perdite, in linea con le altre borse europee, che chiudono in buon rialzo. Variazioni contenute invece per Francoforte (più 0,2%), Londra (più 0,4%), Parigi (più 0,1%) e Madrid invariata.

Piazza Affari per ora si mette alle spalle le ansie legate all'incerta situazione politica italiana e, confortata da uno scenario globale piu' sollevato sui temi dei dazi Usa e della Corea del Nord, mette a segno un significativo rimbalzo trainato dai casi Telecom Italia e Fiat Chrysler.

Telecom Italia ha guadagnato il 5,9% in attesa del piano industriale ma soprattutto grazie all'ingresso nel capitale con una posizione significativa, ancorche' inferiore al 5%, da parte del fondo Elliott. In rialzo anche Fca (+5,7%), in scia alle dichiarazioni rilasciate da Sergio Marchionne a margine del Salone dell'auto di Ginevra. Il differenziale di rendimento tra il decennale italiano e quello tedesco ha infatti chiuso a 133 punti base, in calo dai 136 punti della chiusura di ieri e sotto i 134 punti della chiusura di venerdì scorso.

Crolla Mediaset a Piazza Affari in avvio di seduta dopo l'esito delle elezioni italiane, che hanno visto un risultato deludente per Forza Italia, il partito di Silvio Berlusconi.

Sul Forex il cambio euro/dollaro risale sopra quota 1,24 mentre il dollaro/yen viaggia in area 106. La discesa del biglietto verde, agevolata dal ritorno della propensione al rischio, favorisce le materie prime, con l'oro in ascesa a 1.338 dollari l'oncia. Petrolio in lieve calo con il Wti aprile a 62,46 dollari al barile.