Al voto in 46,6 milioni con il bollino "antifrode"

Regolare Commento Stampare

Tutti i servizi per l'aiuto per l'espressione del voto da parte di cittadini con disabilità, voto assistito in cabina, voto domiciliare e accompagnamento al seggio, tutte le informazioni necessarie in vista della tornata elettorale sono disponibili sul sito www.comune.cerveteri.rm.it nella sezione "SPECIALE ELEZIONI POLITICHE 2018". Eleggeranno 618 deputati e 309 senatori. In ogni collegio sarà eletto solo il candidato più votato, gli altri resteranno fuori.

Gli elettori della circoscrizione estero - al voto in anticipo e fino a giovedì prossimo, 1 marzo - sono per la Camera 4.177.725, per il Senato 3.791.774.

Al Senato della Repubblica (scheda gialla), al voto saranno chiamati 12.781 uomini e 13.443 donne per un totale di 26.224 votanti. Il Ministero dell'interno ricorda che gli elettori, per poter esercitare il diritto di voto presso gli uffici elettorali di sezione nelle cui liste risultano iscritti, dovranno esibire, oltre ad un documento di riconoscimento valido, la tessera elettorale.

Le elezioni politiche avverranno con la nuova legge elettorale, ribattezzata Rosatellum bis o Rosatellum 2.0. I restanti due terzi dei seggi verranno invece assegnati con metodo proporzionale alle singole liste, senza alcun premio di maggioranza.

Il 37% dei seggi sarà assegnato con un sistema maggioritario e sarà espresso dalle preferenze nei collegi uninominali. Le istruzioni per il voto sono riassunte nei video sopra e sotto. E' il presidente che stacca il "tagliando antifrode" e, solo dopo aver verificato la corrispondenza del numero del codice con quello annotato al momento della consegna della scheda, la inserisce nell'urna. A fianco di ciascuno, compare il simbolo del partito o dei partiti, in caso la candidatura sia sostenuta da una coalizione. Ciascuna scheda - in un rettangolo - ha il nome e il cognome del candidato nel collegio uninominale. Per quanto riguarda la componente maggioritaria, andrà in parlamento il candidato uninominale vincitore di ogni collegio, cioè quello che avrà preso più voti. In sintesi, una volta entrato nel seggio, l'elettore riceverà una scheda con un codice identificativo riportato su una parte rimovibile.

Reggio Calabria. Quando si vota.

La Repubblica era appena nata e la popolazione corse in massa a votare: ben il 92,2% degli elettori. Per l'elezione della Camera dei deputati la scheda è rosa. L'incremento in termini percentuali è del 521,2%. E' vietato scrivere sulla scheda il nominativo dei candidati e qualsiasi altra indicazione. E alla fine c'è stato il crollo, con la perdita di 5,9 punti percentuali di elettori per entrambe le camere.