Maltempo, ecco come ottenere rimborsi per i treni in ritardo o cancellati

Regolare Commento Stampare

Rete Ferroviaria Italiana ha annunciato dalla mezzanotte di mercoledì e per le successive 24 ore il livello "emergenza grave" del proprio Piano neve e gelo. In Friuli Venezia Giulia, Marche e Lazio circolerà il 70 per cento delle corse previste in orario; in Liguria, Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna e Toscana circolerà il 50 per cento dei treni. 7 del Codice rivolgendo l'istanza al Responsabile del Trattamento Vendita Diretta e Customer Service della Divisione Passeggeri Long Haul di Trenitalia S.p.A. con sede in Piazza della Croce Rossa 1 - 00161 Roma, ivi compreso il diritto di ottenere: la conferma dell'esistenza di dati personali che La riguardano e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento oppure la rettificazione; di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge; nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

Oggi circola l'80% dei treni ad alta velocità di Trenitalia sulla direttrice Milano-Roma- Napoli, il 90% dei treni a lunga percorrenza sulla trasversale padana Torino-Milano-Venezia, l'85% sulla linea tirrenica nord Roma-Genova e il 70% tra Genova e Milano. Ci sarà il rimborso totale per i viaggiatori che hanno subito ritardi di almeno 120 minuti e per chi ha dovuto rinunciare al viaggio, ma questo indennizzo verrà erogato automaticamente entro 30 giorni. Per i rimborsi dei treni regionali dovete invece andare a questa pagina del sito della compagnia, mentre qui trovate la guida completa ai rimborsi. Anche a chi ha rinunciato al viaggio causa condizioni meteo sarà riconosciuto il rimborso del 100%. Così come chi ha comunque viaggiato ed è giunto a destinazione con un ritardo superiore alle tre ore. Sul sito ufficiale di Italo è possibile avere informazioni sulla circolazione dei treni in tempo reale e con continui aggiornamenti.