Maltempo, de Magistris: "L'ordinanza di chiusura delle scuole era necessaria"

Regolare Commento Stampare

"In questi giorni ci siamo mossi seguendo i bollettini". Ma non domani visto che la campanella tornerà a suonare in tutti gli isituti scolastici della Capitale. Cori da stadio, messaggi sui social, foto di mamme disperate e di ragazzi entusiasti: la neve e le ordinanze di chiusura delle scuole nella provincia di Napoli hanno scatenato le fantasie e l'ironia di mamme, papà, studenti, oltre che dei soliti burloni. Proprio in quei momenti di caos - con tanti che si ritrovano davanti agli istituti sbarrati - arriva la decisione del Comune che chiude le scuole. Successivamente Luigi De Magistris, il sindaco, ha annunciato la chiusura degli istituti fino a Mercoledì e ha invitato i cittadini a non uscire nelle 24 ore successive a causa del mal tempo e delle condizioni altamente pericolose.

Napoli non è sola a chiudere le scuole.

Riceviamo e pubblichiamo dall'Ufficio Stampa del Comune di Napoli.

Per quanto riguarda i trasporti urbani, la metropolitana è stata ripristinata già in mattinata e non prevede disagi o rallentamenti. Sulle zone collinari e in pianura è la pioggia a dominare. Molti i voli cancellati. Affollate le biglietterie con i passeggeri alla ricerca di informazioni. La tramontana, infatti, si andrà attenuando e inizierà a soffiare una massa d'aria più umida, ma mite, che accompagnerà una nuova perturbazione. La memoria rincorre i precedenti.

Ieri era toccato a Roma, oggi è il turno di Napoli. Mentre in due strutture municipali vi sono altri centotrenta posti per chi non sa dove trovare riparo. Ci sta chi si traveste da Babbo Natale e chi invece ha il coraggio di farsi un bagno nelle acque gelide di Mergellina.

Chiuse anche domani, primo marzo, a Napoli tutte le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado compresi gli asili nido. Conseguenza di un fenomeno inedito come la neve nel Napoletano. La Costa Smeralda oggi si è svegliata sotto una coltre di fiocchi bianchi, che continuano a cadere in maniera copiosa.

In alcune strade dei Camaldoli e del Vomero, nella parte alta di Napoli, la neve si è posata a terra formando un manto bianco e creando inevitabili problemi alla circolazione. In azione, nelle principali direttrici di traffico anche i mezzi spargisale e spazzeneve, i tecnici dell'Anas gli agenti della polizia stradale. Lì vicino, al Corso Meridionale sono diverse le auto imbiancate, provenienti dall'hinterland del capoluogo.