Maltempo in Toscana, nella notte anche -18. Confermato il ritorno della neve

Regolare Commento Stampare

Permane il divieto di circolazione ai mezzi pesanti su strade e autostrade fuori dai centri abitati di Firenze e altre province. In pianura è stato il ghiaccio a provocare disagi con scuole aperte nel capoluogo e chiuse in alcuni centri del Casentino e in sette comuni della Valdichiana. Nei campi e nelle stalle d'Italia è iniziata la corsa alle difese contro l'assalto del freddo siberiano. Inoltre il pasto degli animali è stato rinforzato per garantire una razione supplementare di energia e calorie.

La situazione è costantemente monitorata dal Centro Operativo Comunale (C.O.C.) insediato presso il Comune di Forlì e attivo fino al termine dell'evento meteorologico che è caratterizzato da una forte perturbazione di carattere nazionale ed europeo. Nel dettaglio: Linea 1 ferma; Linea non raggiunge S.Giuliano M.; Linea 3 limitata ad Ospedaletto; Linea 4 non si esegue la parte di via Bordonchio; Linea 7 limitata a Falciano; Linea 8 limitata via Orsoleto + zona Artigianale; Linea 9 Santarcangelo regolare; Linea 9 S.Vito limitata S.Giustina; Linea 14 Limitata via Coriano; Linee 15-16 limitate in via Covignano prima della S.S.; Linea 17 limitata a Cerasolo vecchia Stazione; Linee 18-19 regolari; Linea 20 limitata concessionaria Fabbri; Linea 43 regolare; Linea 58 limitata a V.Veneto, no via del Balcone; Linea 90 regolare; Linee 125-134 regolare; Linea 160 regolare; Linee 162-165 ferme; Linea 166 fino al colorificio; Linea 170 regolare; Linee 171-172-173-174-175-182 limitate a Morciano di Romagna.

Sono a rischio anche gli impianti di irrigazione nelle serre con il congelamento dell'acqua, per questo le tubature vengono svuotate, mentre le piantine di verdura sono difese con un doppio strato di coperte. Si tratta di stop che "recano molto danno all'economia - aggiunge Chiandussi -". In tutta la Toscana sono 1500 gli ettari di coltura, circa 600 aziende, che potrebbero venir danneggiati dall'ondata eccezionale di gelo. Lo spettacolo della neve sul mare però ha incantato anche gli abitanti delle coste laziali, che si sono goduti lo spettacolo inusuale.

Per le prossime ore, spiega la protezione civile della Metrocittà di Firenze, previsto un ulteriore calo delle temperature: massime intorno allo zero in pianura.