Meteo, in arrivo ancora tanta neve: le previsioni per oggi e domani

Regolare Commento Stampare

E dove non nevica, domina il gelo, al Nord difficilmente si superano gli 0°C di giorno, mentre di notte le temperature sono crollate fino a -15°C a 1000-1500m, -6/-8°C in pianura. Tempo instabile in Sardegna con neve a bassa quota.

Nord: cielo molto nuvoloso o coperto con nevicate a quote pianeggianti deboli ma diffuse, più intense su basso Piemonte, Liguria, Emilia Romagna centromeridionale; nel pomeriggio i fenomeni nevosi si intensificheranno sulle aree pianeggianti di Lombardia e Veneto e coinvolgeranno anche il restante territorio emiliano-romagnolo; attese precipitazioni congelantesi dalle ore serali sull'Emilia Romagna sud-orientale, mentre i fenomeni si attenueranno sulle regioni occidentali.

Tempo stabile al mattino sul Centro Italia, nubi compatte durante la seconda parte della giornata con precipitazioni in arrivo in serata, nevose fino in pianura su Toscana, Lazio e Umbria.

Temperature: Minime in calo (-7/-4°C), massime stazionarie (0/3°C). Successivamente i venti ruoteranno al suolo nuovamente da Maestrale (N-O) con raffiche moderate su tutta la Romagna, riportando le temperature ancora a valori inferiori a 0° anche su riminese e ravennate: ancora neve da Rimini nord/Cesena verso settentrione, ma il continuo avanzare alle quote medie di aria più calda permetterà alle precipitazioni di assumere temporaneamente carattere di gelicidio (attenzione: pioggia che ghiaccia al suolo), lasciando poi il posto alla sola pioggia in pianura nel corso della giornata di venerdì 2 marzo su tutta la Romagna. Al Sud il tempo sarà peggiore: ci saranno "addensamenti compatti" di nuvole su Sicilia (con piogge al nord), Calabria e costa adriatica (con un po' di neve).

La Toscana giovedì potrebbe svegliarsi sotto un leggero strato di neve, che lascerà spazio nel pomeriggio a piogge che interesseranno quasi tutta la Regione. "Da giovedì intensi venti di Libeccio e temperature in sensibile e repentino aumento su tutte le regioni.".

Sul resto del Paese da deboli a moderati dai quadranti meridionali. Venti forti da nord-est sulla fascia costiera, generalmente deboli altrove, salvo rinforzi sulle cime prealpine in serata. Mari molto mossi o localmente agitati.