Borse europee caute. In rosso Milano

Regolare Commento Stampare

Sostanzialmente stabile l'Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia a 1,242.

Tra le principali Borse europee senza slancio Francoforte -0,07%, tentenna Londra che cede lo 0,40%, guadagno moderato per Parigi, che avanza dello 0,23%. Milano termina con Ftse Italia All-Share a 24.829,43 punti (-0,96%) e Ftse Mib a 22.568,92 punti (-1,00%).

A Piazza Affari sono ben comprati i bancari, le utility e i petroliferi. Invariate le rimanenti 11 azioni.

Risultato positivo a Piazza Affari per il settore Materie prime, con un +3,07% sul precedente. In fondo alla classifica Chimico (-3,83%), Viaggi e intrattenimento (-2,19%) e Automotive (-1,85%).

A Milano brilla Tenaris (+3%) grazie alla possibile introduzione negli Stati Uniti di dazi all'importazione di acciaio per contrastare i produttori asiatici. Calo deciso per Ferrari, che segna un -1,81%. Le peggiori performance, invece, si registrano su Fiat Chrysler, che ottiene un -1,83%. A scontare la prospettiva di ulteriori rialzi dei tassi più aggressivi è stato inizialmente il mercato dei Treasury, con quelli decennali che sono saliti al nuovo record in quattro anni, al 2,95%, per poi deprimere anche l'azionario.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, IGD (+6,00%) sulla scia dei risultati del 2017, Ansaldo (+2,81%), EI Towers (+2,51%) e ERG (+2,29%). Affonda El.En, con un ribasso del 2,53%. Crolla Ascopiave, con una flessione del 2,59%.