Genoa-Inter, i convocati di Spalletti: Icardi e Perisic non ce la fanno

Regolare Commento Stampare

L'Inter, dopo essere rimasta imbattuta per 14 incontri di A consecutivi contro il Genoa (9V, 5N), ha perso in quattro degli otto più recenti (4V). Noi dell'Inter siamo cittadini del cielo che abitano sulla terra.

FORMAZIONE - "Non dico la formazione il giorno prima".

Avete fatto due giorni di doppi allenamenti, anche per stare insieme. Ma lo si può usare anche ora, ma ci saranno dei momenti in cui la squadra dovrà sopperire alle sue assenze. "Compariamoli con gli altri e si vede che c'è differenza". Borja Valero? Come tutti gli altri gioca bene alcune partite ed altre le ha giocate male. Piedi buoni e qualità, quelli del brasiliano, che certamente possono far comodo all'Inter nel momento decisivo della stagione nel quale i nerazzurri devono centrare la qualificazione alla prossima Champions League.

"Assolutamente no, abbiamo una rosa che può giocare una partita contro un Genoa di questo livello".

SENZA ICARDI E PERISIC - "Occasione per confermare nuove strade per il gol". Mancheranno Icardi e Perisic ma ci saranno validi sostituti.

EDER - "Crea problemi se si parla di rivoluzione". Poi la facciamo allenare ad un dirigente, perchè io quella squadra non la alleno. Sturridge? Se non c'era Eder a tirarci fuori, come facevamo? Oggi i calciatori erano negli spogliatoi a parlare di queste cose. Si fa continuamente questi discorsi, l'allenatore sono io. I tifosi non devono partecipare a fare il tifo per la squadra virtuale, i tifosi devono fare il tifo per i nostri calciatori. Che si mette giù anche un'alternativa, perchè oltre a cambiare giocatori ruolo per ruolo cambio anche altro. Devono diventare una squadra forte che sanno cosa devono fare.

MILAN, ITALY - FEBRUARY 11: FC Internazionale Milano coach Luciano Spalletti looks on before the serie A match between FC Internazionale and Bologna FC at Stadio Giuseppe Meazza on February 11, 2018 in Milan, Italy. "Bisogna continuare così perchè sarebbe un bel continuare".

CANDREVA - "Non l'ho mai messo in discussione". Segna un punto preciso del nostro rapporto.

Le sono piaciute le dichiarazioni di Skriniar che ha rifiutato grosse offerte a gennaio? Però la sua volontà è stata questa e non ho nessun rimpianto: "non vado a trattenerti in tutti i modi, peggio per te". Ci sono gli occhi che raccontano molto della persona che li porta, lui è uno di questi.

ANCORA BROZOVIC - "Si è subito dispiaciuto, poi è un timido, un introverso".

Chiusura su Rafinha: "Si è allenato bene, ma i nodi vanno pettinati altrettanto bene. In ogni caso vi posso garantire che Skriniar rimarrà con noi per parecchi anni".

GARA RACING - "Non la guarderò: devo pensare alla gara e anche dormire".