Motocross: Tony Cairoli domina a Noto ed ipoteca il tricolore MX1

Regolare Commento Stampare

Dalla Sardegna alla Sicilia, la seconda prova degli Internazionali d'Italia di Motocross si sono disputati nella storica città di Noto in provincia di Siracusa. Il nove volte Campione del Mondo si e' rifatto vincendo la Supercampione, gara cui prendono parte i primi venti classificati di MX1 e MX2, davanti a Romain Febvre, secondo, e ad Alessandro Lupino, terzo. A nulla è servito il tentativo, nel finale, di riportarsi in testa alla gara conclusa in seconda posizione.

1-A.Cairoli 220p. 2-R.Febvre p.180 3-J.Van Horebeek 160p.

Hanno scavato a ritmo serrato le pale meccaniche nelle ultime due settimane per "realizzare" un circuito, al tempo stesso sabbioso e morbido e con i suoi percorsi sterrati sempre più innovativi, in grado di poter ospitare gli internazionali d'Italia di motocross, appuntamento che domenica richiamerà a Noto migliaia di appassionati della sempre più apprezzata e seguita disciplina sportiva. Quarta posizione per Ivo Monticelli (Yamaha), seguito da Tanel Leok (Husqvarna) e Alessandro Lupino (Kawasaki). A Cairoli va comunque la Tabella Rossa di Leader della MX1 che guida con 220 punti davanti a Febvre che ne ha 180 e Van Horebeek che dista 20 punti dal compagno di squadra. Il primo pilota della Mx2 è risultato Alvin Ostlund (Yamaha Sm Action), quinto assoluto. A mettergli i bastoni tra le ruote è stato Romain Febvre, che nella manche MX1, a quattro giri dalla fine, ha terminato il suo pressing sull'ufficiale KTM che era rimasto al comando da inizio gara sfruttando la presenza dei molti doppiati, strappandogli il comando e mantenendolo sino al traguardo. Pirelli si è aggiudicata la vittoria anche nella MX2 grazie all'ottima gara del giovanissimo Maxime Renaux che, grazie a questo risultato, e' balzato al comando della classifica di Campionato.

Seconda splendida e convincente doppietta nella 125 per il veneto Mattia Guadagnini, che ha impressionato non solo per la sua velocità, che gli ha permesso di dominare entrambe le manche, ma anche per la maturità che ha ostentato sin dalla mattinata.

In Classifica di campionato Guadagnini in testa con 960 punti, davanti a Scuteri a 880 e Facca a 490. Dopo le prime due gare si rientra in continente per la finale degli Internazionali d'italia MX SDV series, sulla pista sabbiosa di Mantova.