Inter, altra tegola: si ferma Miranda, 10-15 giorni di stop

Regolare Commento Stampare

Se una vittoria può dare tranquillità e guarire le ferite dell'anima, gli acciacchi fisici non si curano certo con i tre punti.

Il brasiliano Miranda, uomo di esperienza anche internazionale e che lavora silenziosamente e diligentemente (peraltro proprio contro il Bologna ha commesso un raro errore, che è costato il momentaneo pareggio) sembra indicato come prima scelta per la fascia dagli "scismatici".

Il sito del quotidiano "Il Corriere della Sera" fa il punto sui giocatori usciti malconci da Inter-Bologna di domenica: per João Miranda previsti esami strumentali nelle prossime ventiquattro ore, mentre Ivan Perišić rischia di saltare il Genoa per l'infortunio alla spalla. Al suo posto è pronto Lisandro Lopez nonostante anch'egli è uscito acciaccato dal fallo che poi ha portato all'espulsione di Masina. L'ala croata ha giocato praticamente tutto il secondo tempo di Inter-Bologna con un fastidioso dolore alla spalla.

Nel momento del primo stop del centrale brasiliano, allora al polpaccio, Spalletti aveva a disposizione soltanto Andrea Ranocchia, che scese in campo contro Pordenone, Lazio e Fiorentina stringendo i denti per un problema agli addominali. L'argentino, però, dovrebbe almeno sedere in panchina a Marassi.