Bike sharing, la cinese Gobee lascia Italia e Ue: "Troppi vandali"

Regolare Commento Stampare

Durante i mesi di dicembre e gennaio, ha spiegato la società, "le nostre biciclette sono diventate il bersaglio di sistematici atti di vandalismo, trasformandosi così in oggetti da distruggere per puro divertimento". Purtroppo il servizio di bike sharing dopo poco più di tre mesi ha deciso di lasciare l'Italia e l'Europa a causa dei troppi danni causati alla sua flotta. "Ciao XXXXX, lo scorso autunno Gobee.bike ha iniziato la sua avventura in diverse città europee". Forse proprio l'apertura nella capitale ha dato il colpo di grazia a questo servizio che in molti aspettavano da tempo.

Gobee, la società con sede a Hong Kong attiva nel bike sharing e presente in Italia a Firenze, Roma e Torino, lascia l'Italia.

I costi di questi atti di vandalismo, quindi, sono ritenuti insostenibili dall'azienda che si è vista costretta a prendere questa drastica decisione. "Dopo un caloroso benvenuto, abbiamo da subito compreso che la nostra passione era condivisa dalla maggior parte di voi", scrive l'azienda che spiega di aver dovuto "affrontare una serie di ostacoli". Gobee ha anche comunicato di aver chiuso gli account degli iscritti, provvedendo a rimborsare ogni eventuale credito. L'ammontare sarà trasferito al conto corrente con il quale ti sei iscritto tramite app in 10 giorni lavorativi.

Ringraziamo i nostri partner per aver visto in questo progetto l'opportunità di aumentare la consapevolezza su questo nuovo servizio di mobilità sostenibile, diffondendo i nostri valori. Ma è così solo se il servizio di bike sharing viene affidato a operatori improvvisati, che hanno alle loro spalle solo enormi finanziamenti di oscura provenienza e non competenza e esperienza provata. Abbiamo fondato Gobee.bike dalla convinzione che avrebbe fatto riscoprire un nuovo tipo di libertà. Ti incoraggiamo a promuovere i valori inerenti al bike-sharing e alla stessa Gobee.bike: libertà, condivisione e innovazione. Va ricordato che in via sperimentale gobee.bike aveva distribuito solo 185 biciclette in due municipi, quello del Centro Storico (il I) e quello dell'Eur (il IX).