Napoli-Lipsia: probabili formazioni, orario e dove vederla in Tv e streaming

Regolare Commento Stampare

"Quest'anno ancora facciamo fatica ad avere la mentalità da grande squadra europea: non solo colpa nostra, è un pensiero indotto perché abbiamo più fame quando giochiamo in Serie A. Il campionato per noi è importantissimo, ma dobbiamo trovare la forza di aprirci all'Europa. Il Lipsia è una squadra tecnica, veloce e divertente da vedere, sarà inevitabilmente richiesto uno sforzo fisico importante per fare una gara di livello, cerchiamo almeno di contenere il dispendio di energie nervose". Sarebbe stupido negarlo, quest'anno abbiamo possibilità per un obiettivo incredibile, ma ora non siamo arrivati a niente, mancano tante partite. Il salto di qualità questo gruppo deve farlo da questo punto di vista. La stagione dei record ha eclissato il talento di Ounas, classe '96, un dribblomane di grande classe ma ancora anarchico per poter far parte di meccanismi collaudati. "Mi hanno fortemente sorpreso, mi ha divertito vederla giocare nel preparare questa gara". Affronteremo il Lipsia giovedì alle 21.05 e torneremo in campo 60 ore dopo (domenica alle 15 è in programma Napoli-Spal al San Paolo, ndr), è una follia. Sepe è comunque un portiere affidabile. "Stress al limite della follia". "Ci può portare dello stress a lungo periodo ma ora guardiamo solo a domani sera". "C'è una maggiore voglia di fare bene in campionato piuttosto che nelle Coppe". Sia Napoli che Lipsia arrivano dalla Champions League, poiché entrambe clamorosamente eliminate dai rispettivi gironi. Arek è in netta crescita, ma deve dirmi lui quando è disponibile a giocare uno spezzone e io farò di tutto per farglielo giocare, ma lui ancora non me l'ha detto e io lo rispetto. Il primo obiettivo era diventare competitivi in Italia, il secondo è diventarlo in Europa.

E' la squadra più bella in cui hai giocato? Ounas prenderà il posto di José Maria Callejon che, a sua volta, si sposterà al centro per sostituire lo squalificato Mertens.