Fabrizio De André, moglie Dori Ghezzi, figli: vita privata FOTO

Regolare Commento Stampare

PRINCIPE LIBERO è in questi giorni nelle sale cinematografiche, distribuito da Nexo Digital (elenco sale su www.nexodigital.it), e andrà in onda a febbraio su Rai1. Sempre e comunque. Devi soffermarti sulla cover di Mina de La canzone diMarinella, perché è da quel preciso momento che (grazie a un assegno Siae) cambia la vita di De André, magari sfumi sulla genesi di Non al denaro, non all'amore, né al cielo o Storia di un impiegato. Fotografia: Gogò Bianchi. Casa di Produzione: Rai Fiction, Bibi Film. Poi certo, lo dicevamo all'inizio, la terza parte quella del rapimento in Sardegna della Ghezzi e De André, perde di mordente, di ritmo, si avvinghia sulle soluzioni di scrittura e regia più semplici da fiction tv, quelle con scontati nessi di causa ed effetto senza alcunchè in mezzo. Sono più di sei milioni gli spettatori netti che danno fiducia alla fiction con Luca Marinelli mentre L'Isola dei Famosi scende per la prima volta sotto la soglia dei 4 milioni di spettatori.

Nei primi anni sessanta il cantautore conduce una vita sdregolata, in netto contrasto con le consuetudini della sua famiglia, frequentando amici di tutte le estrazioni culturali e sociali e viaggiando, è forse in questo periodo che maturò nell'artista l'attenzione per gli ultimi e gli emarginati, spesso protagonisti delle sue canzoni. I risultati, però, sembra abbiano premiato la sua temerarietà... Luca Marinelli ha lavorato anche in tv, in Provaci ancora prof! "Attraverso la libertà si riesce a dare importanza alla parola, che è più forte di qualunque arma". Una sfida da far tremare i polsi a tutti gli amanti della buona musica, dunque, quella messa in atto da Luca Facchini, regista del film Fabrizio De André.

Per quel che riguarda la sua vita privata, Fabrizio De André è stato sposato in prime nozze con Enrica Rignon, detta "Puny", grande appassionata di jazz, che appartiene a una delle famiglie più abbienti di Genova. E canta. Con gli amici di sempre: primo fra tutti l'irrefrenabile avvocato aspirante cantante Paolo Villaggio- "Mi hanno cacciato da cinque dei quattro migliori studi della città", scherza- autore, peraltro, di successi come 'Carlo Martello ritorna dalla battaglia di Poitiers' e 'Il fannullone', interpretato magistralmente da Gianluca Gobbi: vi sembrerà difficile credere che sia un attore e non un parente di Villaggio stesso, tanta è la somiglianza nella parlata e nelle movenze. Questo progetto ci ha aperto un mondo magari per alcuni non troppo conosciuto. Il biopic è impreziosito dalla partecipazione straordinaria di Ennio Fantastichini.