Danimarca, morto principe Henrik, marito della regina Margherita II

Regolare Commento Stampare

E' morto all'età di 83 anni il principe Henrik, marito della regina Margrethe II di Danimarca.

Il principe Henrik, scomparso a 83 anni, è diventato "famoso" per non aver mai fatto mistero della sua rabbia e frustrazione per non essere mai stato nominato re consorte, ma solo principe. Henrik non ha mai digerito il fatto di non essere stato nominato "re consorte" restando a vita con il titolo di principe.

Il principe Henrik, il cui nome completo è Henri Marie Jean André de Laborde de Monpezat, si formò in Vietnam, dove lavorava suo padre. Era successo che, nel 2002, la regina non aveva potuto presenziare al ballo del corpo diplomatico a Copenaghen e aveva richiesto di essere sostituita dal figlio Frederik, primo in linea di successione al titolo di altezza reale, anziché dal marito in trepidante attesa.

Oggi, la Royal Danish House ha comunicato della morte del principe Henrik, avvenuta ieri 13 febbraio.

Il Principe Henrik non riposerà vicino alla sua moglie e Regina.

Torniamo alla storia. Quando Carlo VI abolì la Legge Salica non aveva affatto in mente nessuna questione di eguaglianza di diritti ma un bieco calcolo politico: con la Prammatica Sanzione stabiliva infatti che i suoi eredi, anche se donne, avrebbero avuto la precedenza nel succedergli rispetto agli eredi, anche se maschi, del fratello Giuseppe I morto un paio di anni prima. La regina, 77 anni, aveva accettato la decisione del marito che rompe una tradizione nata 459 anni fa. Con lei, accanto al Principe, i loro due figli, il principe ereditario Frederik - rientrato dalla Corea del Sud dove svolgeva i suoi compiti di importante rappresentante del Comitato Olimpico Internazionale alle Olimpiadi invernali - e la principessa ereditaria Maria, assieme a numerosi membri della Famiglia Reale. Lo scorso settembre era stato reso noto anche che Henrik soffriva di "demenza". La sua insoddisfazione è cresciuta di anno in anno. Durante l'estate scorsa, aveva infatti affermato di non voler essere sepolto accanto alla regina Margherita.

"Dedico questo libro alla mia cara sposa che ha condiviso con zelo queste rivelazioni", scrisse il principe sulla prima pagina di Destin Oblige, memorie pubblicate nel 1996 e provocatoriamente firmate Henri de Monpezat. Margherita era stata incoronata nel gennaio 1972 e il marito non aveva nascosto il disappunto che il suo titolo non fosse stato cambiato in re.